Il Messico acclama Morrison. Il giocatore: «Il passato è passato»

morrison
© foto www.imagephotoagency.it

Ravel Morrison è pronto per diventare una stella del calcio messicano, l’Atlas crede in lui

Ravel Morrison riparte dall’Atlas. L’esperienza messicana sembra aver dato una nuova consapevolezza al talento classe ’93. Il ragazzo, più sregolatezza che genio, è noto per la poca disciplina e dedizione al rispetto delle regole, nonostante il talento cristallino. La sua carriera, anche alla Lazio, ha stentato a decollare a dispetto delle magie mostrate durante gli allenamenti. Il suo potenziale non è sfuggito dall’altra parte del mondo e l’agente del giocatore ha ammesso alla BBC Sport: «L’Atlas ha voluto ingaggiare una stella. Dai primi contatti hanno mostrato subito l’intenzione di voler fare tutto il possibile per completare il prestito. È stata una decisione complicata, perché Ravel aveva diverse opzioni in Europa: è difficile cambiare Stato, figuriamoci cosa possa significare trasferirsi in un nuovo continente. Ma il club gli ha dato molta importanza, guardando oltre le sue possibilità: la cosa più importante è che l’allenatore creda in lui».

OSTACOLI – Una sorta di pass per la rinascita e la garanzia dello stesso Morrison: «Il passato, è il passato. È diverso quando si sta in campo e lascerò che sia quello a parlare. Tutte le cose negative sono alle spalle». Insomma, la stellina è finalmente pronta ad esplodere.