La nuova avventura di Nesta: “Adoro fare l’allenatore, miglioro ogni giorno. Vorrei restare a Miami per tanto tempo”

nesta miami
© foto www.imagephotoagency.it

All’ombra delle palme, o sotto il sole delle cade spiaggie. Alessandro Nesta sta realizzando i suoi sogni: il primo è portare in alto il Miami FC, l’altro dietro la scrivania per gestire la proprietà. Intervenuto ai microfoni di Goal.com, l’ex bandiera biancoceleste ha espresso tutto il proprio entusiasmo: Ogni giorno che passa questo progetto mi piace sempre di più, imparo qualcosa di nuovo del mestiere e mi sento più preparato e sereno come allenatore. ll nostro obiettivo di costruire un gruppo in grado di giocare e ragionare da squadra non è così semplice, anche perché non è come in Europa che bene o male ci conosciamo tutti. Siamo in ballo da maggio 2015 per vedere e rivedere i giocatori, per lo più sconosciuti, per costruire un gruppo adatto a quello che abbiamo pensato per il nostro calcio”. Tanta voglia di imparare, uno sguardo è rivolto sempre ai suoi maestri: “Mi ispirerò a tutti i grandi tecnici che ho avuto in carriera come Ancelotti, Eriksson e Lippi, ma non li copierò. Spero di riuscire a prendere il meglio da loro e trasmetterlo nella mia filosofia di calcio”. E per il momento non ha fretta di tornare in Europa: “Quella che sarà la mia carriera lo decideranno i risultati. inceramente al momento non ho tutta questa voglia di tornare in Italia o in Europa, non ci penso. Amo gli Stati Uniti e Miami e vorrei restare qui a lungo“.