L’AVVERSARIO – Torino: granata reduci da tre vittorie consecutive

© foto www.imagephotoagency.it

Roma, Fiorentina e Palermo: sono queste le tre squadre che si sono dovute inchinare al Torino nelle ultime tre partite di campionato. I granata, quarti in classifica a 14 punti insieme a Napoli e Lazio, sono sicuramente la sorpresa di questo avvio di stagione. Sinisa Mihajlovic, arrivato tra lo scetticismo generale a causa della deludente annata alla guida del Milan, è riuscito in poco tempo ad entrare nel cuore dei tifosi piemontesi, grazie alla ferocia e all’aggressività che ha trasmesso ai suoi giocatori, in pieno ‘stile Toro’. Oltre alla componente della determinazione però, il Torino dispone anche di molta qualità, soprattutto nel reparto offensivo. Il tridente Iago Falque-Belotti-Ljajic è infatti uno dei più pericolosi in tutta la Serie A, capace di cambiare il corso di una partita in ogni momento.

 

LA STELLA – Andrea Belotti è senza ombra di dubbio l’uomo più rappresentativo della squadra granata. Il numero 9 del Toro è la classica prima punta in grado di fare reparto da solo, abbinando fisicità e tecnica. Molto prezioso anche in fase di non possesso, Belotti è l’attaccante italiano che da gennaio a oggi ha segnato di più (16 reti), meritandosi così la convocazione in nazionale da parte di Giampiero Ventura, suo ex tecnico lo scorso anno in Piemonte. Il presidente Urbano Cairo in estate ha rifiutato un’offerta del West Ham di 30 milioni, ma dall’Inghilterra sono pronti a tornare alla carica: il centravanti originario di Calcinate è entrato nel mirino di Arsenal e Liverpool, disposte a mettere sul piatto circa 40 milioni. Vedremo se quest’offerta farà tentennare la società granata, che nel frattempo si gode le prestazioni del suo straordinario gioiello.

 

COSI’ IN CAMPO CONTRO LA LAZIO – Recuperato Vives per la gara contro la Lazio, solo terapie invece in Sisport per un acciaccato De Silvestri. Sulla destra di difesa potrebbe essere, allora, confermato Zappacosta. Il tridente in avanti sarà ancora composto da Ljajic, Belotti e Iago Falque.

 

PROBABILE FORMAZIONE TORINO (4-3-3) Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic.