Inzaghi: «Nel primo tempo volevo sostituirli tutti. Ritiro? Valuteremo con la società»

modulo
© foto www.imagephotoagency.it

Un Simone Inzaghi decisamente contrariato commenta così il match tra Lazio e Chievo

Una Lazio a due facce che compensa il primo tempo più brutto degli ultimi tre anni con un secondo tempo decoroso. Mister Simone Inzaghi non è contento della prestazione dei suoi e commenta così, dopo le parole dure di Immobile, al termine della gara ai microfoni di Sky Sport: «Abbiamo avuto un approccio pessimo che non va bene, abbiamo fatto il primo tempo sotto e ai ragazzi ho detto che peggio di così non avrebbero potuto fare, nel secondo tempo con orgoglio abbiamo pareggiato, preso il palo con Immobile, l’occasione di Badelj e quella di Milinkovic ma con un primo tempo così… Ci prendiamo le responsabilità, mi dispiace, perchè avevamo preparato bene la partita, c’è stata la trasferta di Cipro ha permesso a tanti di riposare, ma il riposo ha fatto peggio. Io, essendo l’allenatore,mi prendo le mie responsabilità. Nel primo tempo abbiamo parlato ai ragazzi con i toni giusti poi nel secondo abbiamo fatto una partita decorosa. Mi preoccupano i tre pareggi consecutivi, sono tre partite che non riusciamo a vincere e con questa classifica per la prima volta non siamo più al quarto posto, sinceramente mi sarei aspettato di più dalla mia squadra io mi prendo la responsabilità come devono prendersela i giocatori. Ci prendiamo la reazione del secondo tempo ma dobbiamo continuare a lavorare».

MODULO – «In questo momento è un’alternativa, il secondo tempo la squadra ha avuto una buona reazione per quello visto avrebbe meritato di più ma per il primo tempo è stato giusto il risultato».

CORREA – «Correa doveva far meglio, secondo tempo si è mosso molto meglio. Ho tolto Radu ma avrei voluto cambiarli tutti».

RITIRO – «Adesso penseremo con calma assieme alla società, è giusto analizzare questo brutto primo tempo, dovremo prepararci bene questa settimana, dovremo essere bravi ad affrontare il calendario che ci aspetta».

Mister Simone Inzaghi è poi intervenuto in conferenza stampa

Dopo le dichiarazioni a Sky, mister Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa, rispondendo alle domande dei cronisti presenti:

«Nel secondo tempo la squadra ha fatto meglio, ha avuto una reazione d’orgoglio, avrebbe meritato di vincere con il palo di Immobile e il tiro di Badelj. Analizzeremo il primo tempo. Alla fine del primo tempo ho tolto Radu, ma avrei avuto l’imbarazzo della scelta. Mi sarei aspettato un altro approccio, un’altra voglia di vincere. Non siamo più quarti, siamo quinti. Adesso avremo una settimana di tempo per capire quello che non è andato bene».

Battuta d’arresto?

«Non per cause fisiche, avevamo tenuto qualcuno a riposo. Ci prendiamo questo pareggio diverso rispetto a quello contro Milan e Sassuolo. Il nostro obiettivo è arrivare tra le prime quattro, dobbiamo crescere».

Questa Lazio più forte dell’anno scorso?

«Per adesso non lo sta dimostrando. Avevo delle speranze, perché ci siamo rinforzati. Non siamo fluidi e spensierati come lo scorso anno, avevamo meno pressioni. La gente mugugna se pareggiamo 1-1 contro l’ultima in classifica. Ci siamo presi i fischi, ed è giusto prenderli».

Mentalità?

«Bisogna scendere in campo col piglio del secondo tempo. Questo è stato il primo tempo peggiore nei tre anni di guida della prima squadra».

Si aspettava questo tipo di Chievo?

«Ce lo aspettavamo, aveva pareggiato col Napoli. Aveva fatto le cose per bene, noi non siamo stati bravi ad approcciare bene la partita. Il Chievo ha pressato, corso, ci hanno messo sempre in pressione. Avevamo preparato la squadra nel migliore dei modi, ma questo primo tempo ci ha delusi».

Tornato presto in campo a fine primo tempo? Questa partita avrà delle ripercussioni?

«Ne parleremo con la società. Sono stato poco con i ragazzi, ho detto che avremmo cambiato modulo. Sono stato abbastanza duro. Secondo tempo molto meglio, ma una squadra che deve arrivare nei primi quattro posti non può avere una differenza così tra il primo e il secondo tempo. Ci prendiamo una reazione, ma ci vuole un altro atteggiamento. Quello che avevamo l’anno scorso».

Infine, l’allenatore della Lazio ai microfoni di Lazio Style Radio

Infine, sono arrivate le dichiarazioni dell’allenatore della Lazio ai microfoni di Lazio Style Radio: «Primo tempo sicuramente non bello, che abbiamo chiuso sotto meritatamente. Secondo tempo i ragazzi hanno avuto una reazione d’orgoglio, probabilmente avremmo meritato di vincere. Dovremo analizzare con calma i primi 45′. Sabato ci sarà una partita molto importante contro la Sampdoria. I due pali di Sassuolo e di stasera potevano entrare. La fortuna bisogna portarla dalla nostra parte, dobbiamo crescere e fare di più. Una squadra come la nostra non può permettersi di fare un primo tempo così. Cattiveria agonistica? Brutto approccio, io come allenatore sono il primo responsabile. Visti i risultati di oggi, dovevamo usare un atteggiamento completamente diverso. Come superare qualcosa di mentale, che è l’approccio? Dobbiamo analizzare la prima frazione di gioco, veniamo da tre 1-1 consecutivi, non bastano. Dobbiamo tornare subito alla vittoria».

Articolo precedente
rodiaLulic rammaricato: «Non si vince giocando 45 minuti! Serve determinazione!»
Prossimo articolo
Lazio MilinkovicI ‘campioni’ che non ci sono più… E una squadra che ha perso la sua identità