Immobile, il Macbeth della Lazio «tradisce» per amore

immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Ciro Immobile ha un certo feeling con le sue ex squadre. L’attaccante campano è disposto a «tradire» come Macbeth per far felice la sua lady, la Lazio

Spietato, crudele, senza cuore, dimentica facilmente il suo passato. Ci stiamo riferendo al Machbet di William Shakespeare? No, macchè. La letteratura inglese non c’entra proprio un bel niente. Ci riferiamo piuttosto a Ciro Immobile. Si, perchè l’attaccante della Lazio è il «traditore perfetto», colui che per realizzare le brame di potere della propria moglie è disposto anche ad «uccidere» la persona di cui prima era un congiunto. Ovviamente parliamo per metafore, Ciruzziell’ uccide. Si, certo. Ma a suon di goal. E così, come il conte Macbeth assasina il re Duncan per appropriarsi del trono e far felice la sua lady, anche Immobile stende le sue ex squadre con marcature decisive per far volare la sua Lazio in classifica. I numeri parlano chiaro, l’allegoria è servita sul piatto d’argento, il centravanti della Nazionale Italiana quando si trova di fronte una club di cui ha indossato la maglia diventa implacabile. Chiedetelo a Pescara, Torino e Genoa, stanno ancora a leccarsi le ferite, sono state punite da chi prima ne faceva le fortune. Il Delfino è stato arpionato con un tap in vincente, il Toro afferrato per le corna con una semi-rovesciata stile Panini, il Grifone abbattuto ed eliminato dalla Coppa Italia. Tre gol letali, ma che a Immobile non bastano: la Lazio vuole diventare regina, lui il re della Capitale, domenica di fronte ci sarà ancora il Pescara. Riuscirà il Macbeth biancoceleste  a compiere un altro «delitto» e far sognare la sua lady?

Rocco Fabio Musolino – Lazio News 24

Articolo precedente
immobile lazio disperatoLazio sprecona: tira quanto la Juve ma realizza poco
Prossimo articolo
Biglia Milan LazioBiglia-Lazio, rinnovo ok: la firma a giorni