Immobile: «La porta sembrava stregata, questa vittoria pesa per la classifica. Contento per il gol, in questo periodo mi hanno aiutato tutti»

crotone
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine di Lazio-Crotone ai microfoni di Premium Sport è intervenuto il man of the match Ciro Immobile: «La porta sembrava stregata anche oggi, ho sfruttato un errore loro ma le vittorie cosi servono. Questa vittoria pesa tantissimo per la classifica, oggi abbiamo dimostrato di stare bene perchè abbiamo dominato tutta la partita, mancava solo il gol. Non mi pesava tantissimo il digiuno, con la maturità sono cresciuto sotto questo aspetto, oggi soffrivo perchè volevo fare gol per la squadra. Rigore? Biglia ha calciato bene gli ultimi, dalla prossima vedremo se io o lui, ci metteremo d’accordo. Champions? Era bello vincere per quello, ieri il Napoli ha vinto e dovevamo rimanere sulla scia».

L’attaccante biancoceleste è intervenuto anche in mixed zone: «Nel mio gol c’era tanta rabbia. Al di là delle tante partite in cui non segnavo, c’era la rabbia per le occasioni di oggi non concretizzate. Ci speravo a segnare, non tanto nelle altre gare, era essenziale farlo oggi, quando la Lazio ne aveva bisogno. I gol bisogna farli bene, non servono tanti in una partita, oggi è ancora più bello perché è servito per vincere. E’ un bilancio positivo, non c’erano tante aspettative su di noi, invece con la dedizione abbiamo smentito tutti. L’esordio di Rossi? Sono felice per lui, è un lavoratore, mi ricorda me stesso. Quando è entrato ci ha dato una mano. Sono felice anche per Luis Alberto, Kishna e Hoedt che non giocavano tanto, ma tutti mettono sempre il gruppo davanti. Oggi bisognava solo buttarla dentro e per fortuna ci siamo riusciti. Sono felice, ho lavorato tanto, quando sono arrivato sapevo che stavo sostituendo un mostro come Klose. Sono felice perché con i miei gol la squadra sta lì in alto. Champions? Non lo so, ma la Lazio sta facendo un ottimo campionato. I numeri parlano di una Lazio quarta a 37 punti che sta facendo benissimo».

Immobile è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Channel: «Sono felice perchè la squadra oggi aveva bisogno di me e del gol. Oggi fortunatamente è andata bene e abbiamo portato i tre punti a casa. Quando la squadra va bene e riesco a fare quello che mi chiede il mister, sono felice. I 37 punti conquistati finora non sono solo merito dei miei gol ma del lavoro di tutti. Avevo voglia di segnare, non soltanto perché non volevamo perdere punti. Il mister voleva vincere e noi ce l’abbiamo messa tutta. In questo periodo di astinenza mi hanno aiutato tutti: da Tare a Peruzi, fino ai magazzinieri. Le occasioni ci sono e le devo sfruttare. Nelle ultime partite avevo avuto un paio di opportunità a gara, ma non sono stato né bravo né fortunato. Dovevo restare concentrato. Rigore? Biglia oggi ha sbagliato, ma quelli precedenti li ha tirati benissimo. Il prossimo, se non se la sente, lo tirerò io. L’importante è che ce lo concedano (ride, ndr)».

Articolo precedente
biglia lazio genoaAll’ultimo respiro Immobile illumina l’Olimpico: al Crotone non basta un super Festa
Prossimo articolo
bonusLE PAGELLE di Lazio-Crotone: Milinkovic il migliore, Immobile finalmente si sblocca. Luis Alberto da rivedere