Il rammarico di Inzaghi: «Abbiamo perso solo per un gol rocambolesco. Nella ripresa ho visto troppe individualità…»

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Premium Sport è intervenuto Simone Inzaghi per analizzare la brutta sconfitta contro il Milan: «Penso che nel primo tempo si sia vista un’ottima Lazio che ha giocato bene e da squadra. Forse la squadra che doveva andare in vantaggio era proprio la Lazio. Però purtroppo abbiamo preso un gol rocambolesco: l’unica azione che de Vrij esce, Parolo scivola e Bacca ne ha approfittato. Nel secondo tempo invece siamo stati meno squadra e abbiamo cercato di risolverla in maniera individuale e non abbiamo giocato come il primo. Anderson e Keita? Sono due ottimi giocatori e sicuramente ci aiuteranno, oggi sono partiti dalla panchina e per come stava andando la partita sembrava la scelta giusta. La partita era stata preparata bene e non li abbiamo mai fatti giocare, siamo stati bravi a pressarli, ma nel nostro momento migliore è arrivato un gol rocambolesco. Sono contento per la squadra che ha mostrato personalità, ma ci condanna il risultato. Se rifarei la scelta Immobile-Djordjevic? Penso che quella era la scelta migliore e come detto prima non abbiamo fatto giocare il Milan. Domenica entrambi avevano fatto bene contro il Pescara. Nel secondo tempo come detto abbiamo puntato più sull’individualità e questo non va bene per una squadra. Keita dall’inizio? Per noi è stato sempre determinante a partita in corso, poi ha avuto una preparazione particolare e quando sarà pronto verrà lanciato dall’inizio. A che punto è la crescita della mia Lazio? A buon punto, la personalità c’è stata, purtroppo ci mancato solo il risultato e adesso cercheremo di preparare al meglio la partita di domenica contro l’Empoli».

 

Il tecnico biancoceleste ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport: “Non è possibile prendere gol del genere, avevamo preparato bene la partita ma degli episodi ci hanno condannato. Nel primo tempo li abbiamo aggrediti, mentre nella ripresa gli abbiamo concesso di giocare troppo la palla. Keita? Ha fatto molto bene, sta lavorando per mettersi alla pari con gli altri e sarà un valore aggiunto. La sensazione mia è che nella prima frazione abbiamo giocato di squadra, nel secondo tempo invece siamo calati molto. In occasione del gol di Bacca non ci aspettavamo che Parolo perdesse quel pallone, i difensori dovevano stare un po’ più stretti. Ovviamente c’è amarezza per il risultato, cercheremo di lavorare e di migliorarci.”

 

Simone Inzaghi è intervenuto poi nella consueta conferenza stampa di fine gara.

Sulla partita e il modulo…

«Ho visto un’ottima Lazio, non abbiamo concesso nulla. Siamo stati bravi ad accorciare, non era giusto cambiare. Quando prendi un gol del genere in una partita così probabilmente perdi. C’è grande rammarico perché secondo me era una partita importantissima. Ci siamo disorganizzati nel secondo tempo, abbiamo concesso troppi palloni a Montolivo».

Sul primo gol preso…

«Penso che una volta scaricata si poteva tornare, è stato un eccesso di generosità. Abbiamo preso un gol rivedibile. Aldilà del rigore, che si può dare e non dare, abbiamo preso un gol che non dovevamo prendere. È mancata incisività nel nostro momento migliore. Abbiamo fatto tanti tiri in porta, ma che non mi danno niente».

Chance persa?

«Avere il possesso palla per 45’ contro il Milan non è da tutti, sicuramente c’è rammarico? Il centrocampo? A me è piaciuto, sono soddisfatto della gara fatta dai ragazzi. Devi leccarti le ferite e provare a recuperare in vista della sfida di domenica contro l’Empoli».

Mancata reazione?

«La squadra non si è seduta, però abbiamo preso un brutto colpo, rischiando di prendere un altro gol. I ragazzi negli spogliatoi erano rammaricati, ma consapevoli che potevano fare una buona partita a San Siro».

È Strakosha il secondo portiere?

«Abbiamo due buoni portieri. Lui è qui da tanti anni, ci conosciamo e lui parla la nostra lingua. L’ho voluto premiare perché è con noi da tanto tempo».

Sull’infortunio di Marchetti…

«Ha avuto un problema ieri e insieme allo staff tecnico abbiamo preferito non rischiarlo».

 

Infine il tecnico biancoceleste ha analizzato la sconfitta ai microfoni di Lazio Style Channel: «Penso che gli episodi decidano la gara. Un buon primo tempo, ma quando prendi gol così poi la partita rischi di perderla, infatti così è stato. Sono contento del primo tempo, non abbiamo concesso nulla al Milan. Ma quando prendi gol così è difficile da digerire. Nella ripresa avremmo dovuto giocare più da squadra, invece sono riusciti a trovare più spazi Montolivo e Locatelli. Avremmo dovuto essere più cinici e precisi. Marchetti? Ha avuto un problema ieri, non se la sentiva di giocare. Domani farà i controlli. Dietro di lui ho Strakosha e Vargic, ho scelto Thomas perchè già da tempo sta con noi e conosce la lingua».