Gonzalez, ricordi biancocelesti: “Il 26 maggio giorno indimenticabile! Mi sarebbe piaciuto giocare la Champions con la Lazio”

gonzalez lazio seriea
© foto www.imagephotoagency.it

Nuova vita per Alvaro Gonzalez che in estate è stato ceduto dalla Lazio in prestito ai messicani dell’Atlas. Il Tata traccia un primo bilancio di questa nuova esperienza: “Mi sento bene fisicamente e posso ancora dare tanto, per questo 2016 vorrei fare qualcosa di importante – ha spiegato ai microfoni di ESPN – Avrei preferito fare la preparazione con la squadra per ambientarmi meglio e invece mi sono ritrovato subito a giocare senza aver avuto l’opportunità di conoscere bene i miei nuovi compagni e gli avversari. Tante differenze tra il calcio italiano e quello messicano? Si, ci sono molte differenze. Ho trascorso gli ultimi cinque anni della mia carriera in Italia, che tatticamente è opposto del campionato messicano. In Italia le squadre sono spesso chiuse, la fase difensiva è curata nei minimi dettagli e per gli attaccanti è difficile fare gol. Qui le squadre si affrontano a viso aperto e sicuramente c’è più spettacolo”.

 

Si torna a parlare anche di Lazio, senza dimenticare il 26 maggio 2013: “Ho avuto la fortuna di vincere una Coppa Italia, i tifosi non scorderanno mai quella partita storica. Vincere un derby che assegna un trofeo è un qualcosa che non si può immaginare. Mi sarebbe piaciuto anche giocare la Champions, l’abbiamo sfiorata più volte quando c’ero io. Ogni anno ce la siamo giocata fino alla fine e poi siamo andati in Europa League. Adesso vorrei togliermi delle soddisfazioni anche con il mio nuovo club”.