Giordano: «Torti arbitrali? Il vittimismo non mi piace. Lazio squadra sconclusionata»

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole dell’ex Lazio Bruno Giordano sui torti arbitrali che hanno svantaggiato l’armata di Inzaghi nell’ultimo periodo

Bruno Giordano, intervenuto ai microfoni di Radiosei, è andato controcorrente rispetto alla maggior parte dei tifosi biancocelesti, arrabbiati a causa dei torti arbitrali che, dal loro punto di vista, stanno fortemente condizionando il cammino della Lazio in campionato. Ecco le parole dell’ex bomber capitolino: «Credo che sia riduttivo pensare ad un risultato parlando solo dei rigori non dati. Il vittimismo a me non piace, oltre ai torti c’è una condizione fisica un po’ precaria in alcuni calciatori ed anche qualche scelta di Inzaghi. Contro il Bologna con quei giocatori in campo si poteva cambiare modulo, parecchi in quel modo erano fuori ruolo. Non so all’interno dello spogliatoio così ci sia adesso, molto dipende dai risultati, ma credo che da questo punto di vista nella Lazio non ci siano problemi veri. Parlo di equilibrio di squadra, c’è un momento in cui c’è poco ordine in campo che porta ad un dispendio di energie. Ormai il modulo è quello e sono i calciatori che devono adattarsi allo stesso. E’ chiaro che voleva dare seguito all’entusiasmo della qualificazione europea per poi amministrarla dopo. Non è una questione di uomini, quelli erano giusti, ma non erano messi nel modo giusto. E’ sembrato quasi volesse premiarli tutti ma non mettendoli nella conzione ideale. Era una squadra un po’ sconclusionata».

 

Articolo precedente
pinelliPinelli (Premium): «Lazio-Bologna, non solo il rigore: va analizzata l’intera gestione…»
Prossimo articolo
Di Vaio: «Con la Lazio abbiamo giocato una gara discreta. Ora dopo la sosta battiamo la Roma»