Giordano: “Il mancato arrivo di Bielsa è colpa di Tare. Ecco perchè…”

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Radio Sei è intervenuto Bruno Giordano per commentare il mancato arrivo di Bielsa alla Lazio: “Io avevo detto che non sarebbe arrivato, Marcelo Bielsa. L’avevo detto anche stamattina: speravo che potesse arrivare da tifoso, ma non era per nulla certo. Anche perché se ci fosse stata una minima intenzione da parte sua, in questi giorni sarebbe arrivato almeno un preparatore atletico. Abbiamo fatto l’ennesima brutta figura e soprattutto il popolo biancoceleste è stato nuovamente calpestato. Io non ci sto più, Tare dovrebbe presentare le sue dimissioni. E aggiungo anche che le persone non dovrebbero andare più allo stadio. Tutto, ovviamente, per mandare un segnale molto forte: non voglio sentire quelli che affermano che non riescono a non andare all’Olimpico.Meglio non andare allo stadio che essere calpestati in questa maniera. In questi dodici anni di figuracce ne hanno fatte tante. Ho sentito – riporta lalaziosiamonoi – anche persone dire che adesso la dirigenza dovrebbe prendere quattro o cinque giocatori: a me non interessa più nulla, possono comprare anche Messi. Prima per me c’è la dignità dell’uomo. Se io fossi stato in Tare o Calveri mi sarei dimesso: ad intuito dico che Bielsa ha preteso due o tre acquisti per poi venire, mentre dall’altra parte si è fatto di tutto per non prenderli, poiché se fosse arrivato Bielsa, Tare sarebbe rimasto fuori dai giochi. I giocatori non sono arrivati, poi ‘El Loco’ ha fatto il resto. Ma noi non dobbiamo ricordarci di Bielsa ma di questi dodici anni, dove siamo stati regolarmente calpestati”.