Georgia Viero: «Lazio, andiamo a volare! De Vrij? Vi spiego perchè deve giocare» – ESCLUSIVA

© foto @LazioNews24

La super tifosa e showgirl laziale Georgia Viero ha analizzato in esclusiva a LazioNews24 lo spareggio Champions Lazio-Inter

Una grande passione per la moda, un infinito amore per la Lazio. La showgirl argentina Georgia Viero ha conquistato col suo sorriso genuino la simpatia del popolo biancoceleste. In passato valletta prediletta del mitico Aldo Biscardi, la bellissima fotomodella sta continuando la carriera televisiva come conduttrice e presentatrice. Insomma, tanta forza di volontà e poco tempo libero per la cara ‘Geo’, che non dimentica però di seguire il percorso della sua squadra del cuore. La compagine di Simone Inzaghi le ha regalato tante soddisfazioni nel corso della stagione, si trova però a dover lottare fino all’ultima giornata per conquistare l’accesso in Champions League. La sfida di domenica con l’Inter è decisiva in questo senso. La redazione di LazioNews24.com, per analizzare il confronto ormai prossimo, ha contatto Georgia. Ecco in esclusiva per i nostri lettori il suo pensiero sul match:

Vestendo i panni di tifosa biancoceleste, come stai vivendo questi giorni che ci accompagnano a Lazio-Inter?
«Con grande tensione, come se dovessi togliermi un dente che duole e domenica avessi l’appuntamento presso lo studio dentistico. Da sportiva ti dico che è bellissimo emozionarsi e provare il brivido del “fino all’ultimo respiro”, caratteristica peculiare di questo pazzo campionato, però… se poi la posta in gioco è così alta, meglio di no. Tutti hanno capito che la Lazio non merita questa posizione in questa classifica bugiarda e quindi non vivo bene questa situazione di rischio immeritato. Solo per questo. E’ chiaro anche che stimo l’Inter (per altro siamo anche gemellati), un po’ di meno il suo allenatore, mi spiace tanto che la sfida Champions sia proprio contro i nerazzurri».

La Lazio si appresta ad ospitare l’Inter per un match che vale come una finale. Avendo due risultati a disposizione e giocando allo stadio Olimpico, ritieni la squadra di Inzaghi maggiormente favorita?
«Assolutamente no. Ho visto i ragazzi molto stanchi a Crotone. Ho visto una Lazio ad “intermittenza” al di là delle problematiche di infermieria e nel reparto difensivo. Esiste poi l’effetto responsabilità davanti ai tuoi tifosi che se da una parte ti caricano e ti dimostrano amore, dall’altra vogliono coronare una stagione che merita il sogno Champions senza ombra di dubbio. Perdere sarebbe atroce, ingiusto. Un regalo all’antisportività».

Immobile, Parolo, Luis Alberto sono tutti e tre in dubbio: chi preferiresti recuperare e perché?
«Sono tre giocatori fondamentali non solo per le caratteristiche tecniche ma anche perché leader dello spogliatoio. Se proprio dovessi fare un nome dico Ciro. Fortunatamente il nostro capocannoniere sta recuperando e dovrebbe farcela! Penso a lui per la sua estrema utilità in campo e perché guardo anche ai suoi record personali da incrementare. Non è giusto che Icardi abbia la possibilità addirittura di superarlo dopo il percorso che ha fatto Immobile. Guardo anche questo. La generosità, la tenacia di questo giocatore, per altro fedele alla maglia, vanno premiate».

Dubbio de Vrij: lo faresti scendere in campo?
«Situazione più unica che rara. Se ho inquadrato bene il ragazzo – voglio ricordare a Crotone ha salvato la Lazio potendo non farlo – sarebbe professionale come sempre, è rispettoso della maglia e dei compagni. Visto che lui in difesa è l’unico a dare garanzie autentiche lo farei giocare. Fossi in Tare comunque inizierei subito a rinforzare quel reparto per il prossimo anno. Altrimenti tutta la mole di gioco offensivo prodotta rischia di essere vanificata dalla difesa deficitaria».

Immagina se tu fossi il capitano della Lazio. Dopo una stagione così movimentata (Var, adesivi, squalifiche per cori razzisti, attacchi mediatici, ecc…), cosa diresti ai tuoi compagni prima di scendere in campo?
«Ragazzi, come Leonidas in 300… andiamo a volare!».

@LazioNews24
Articolo precedente
de vrij olandaOlanda, i convocati per le amichevoli con Slovacchia e Italia: presente de Vrij
Prossimo articolo
formelloFormello – Immobile c’è! Ok anche Lukaku e Leiva, e de Vrij…