De Biasi: “La Lazio sta pagando il mancato salto di qualità. Berisha? E’ ancora giovane, può far bene in futuro”

De Biasi lazio torino
© foto www.imagephotoagency.it

Il ct dell’Albania Gianni De Biasi, vecchia conoscenza del campionato italiano, parla della Lazio ai microfoni de La Repubblica Tv: “La Lazio sta vivendo un anno abbastanza difficile, stranamente direi visto che ha una buona rosa e un bravo allenatore, Pioli lo stimo tantissimo. Probabilmente ha pagato gli infortuni e il fatto che difensivamente non hanno fatto quel salto di qualità che speravano”.

 

MAURI Subito dopo, un commento su Stefano Mauri, calciatore che ha allenato durante gli anni a Modena: “Mauri è un giocatore che ho preso dalla Serie D quando ero al Modena. All’inizio non giocava per qualche piccolo problema fisico che siamo riusciti poi a migliorare. L’anno dopo in Serie A ha giocato titolare dalla prima all’ultima. Ha una qualità straordinaria, che è quella di saper leggere le varie situazioni e di sapersi inserire sempre col tempo, quindi faceva gol con facilità. Sia a Modena che a Brescia ha fatto qualcosa di importante, non a caso è andato a finire alla Lazio dove è da anni. E’ un ragazzo bravissimo, serio, con me si è sempre comportato benissimo e mi lascia senza parole quello che è stato detto su di lui. Io lo ritengo un ragazzo stimabile e apprezzabile da tutti i punti di vista”.

 

BERISHA – Infine, De Biasi non può che dare un giudizio su Etrit Berisha, il portiere a difesa dei pali della sua Nazionale: “Berisha ha potenzialità straordinarie. Praticamente si è fatto da solo. Non ha avuto una grandissima scuola di portieri e tutto quello che ha raggiunto lo ha fatto grazie alle sue qualità naturali, il suo istinto innato e la sua voglia di crescere e diventare un portiere importante. Per noi è fondamentale e lo è stato anche per la nostra crescita. Credo che non abbia ancora trovato il momento ideale per dare il meglio di sé. Mi dispiace che alla Lazio ogni tanto gioca e ogni tanto no, ma ogni volta che è stato chiamato in causa ha sempre fatto delle cose importanti. E’ uno che para i rigori con una facilità anche se nell’ultima partita non l’ha fatto. E’ un portiere giovane che può fare bene in futuro”.