Corradi: «Inzaghi ha già dimostrato di poter allenare la Lazio. Immobile? Può tornare grande»

© foto www.imagephotoagency.it

Per fare una panoramica sul mondo biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Elleradio, all’interno della trasmissione “Laziali On Air”, Bernardo Corradi: «La Lazio vista nelle prime due giornate mi è piaciuta. Al di là della vittoria di Bergamo la squadra si è espressa bene in campo sul piano del gioco. Simone Inzaghi ha preparato bene anche la partita contro la Juventus. Credo che debba lavorare solo sull’essere più pericolosi negli ultimi 40 metri, l’unico aspetto che ha lasciato un po’ a desiderare contro quella che è comunque la squadra più forte d’Italia, attrezzata anche per l’Europa quest’anno
Sul ritorno in panchina di Inzaghi: «Ritengo che Simone non abbia bisogno di motivazioni supplementari, già l’anno scorso nelle sette partite disputate aveva dimostrato che poteva essere l’allenatore della Lazio. Forse si sarebbe aspettato la riconferma diretta, poi sicuramente la vicenda Bielsa ha riaperto definitivamente la porta alla sua permanenza ed ha tutto per far diventare la Lazio la sorpresa di questo campionato
Si passa poi a parlare dell’attacco: «Immobile ha qualità importanti, sicuramente anche per lui le motivazioni sono grandi e la Lazio può essere un palcoscenico importante per tornare ad altissimi livelli. Keita? Credo che al giocatore non manchi la voglia di disputare un campionato importante. Al di là di quello che è successo credo che un ruolo importante, come intermediario nella situazione, sia stato ricoperto da Angelo Peruzzi
Infine un parere sulla difficile trasferta di Verona: «Credo che aver affrontato l’Inter in questo momento sia un grande privilegio. E’ sempre una squadra complessa da affrontare, ma a Bergamo la Lazio ha già dimostrato di avere qualità per spuntarla anche su campi difficili come quello di Verona