Colomba: “La Lazio è destinata a fare grandi cose. Mercato? Bisogna trovare un sostituto di Biglia, quando manca è sempre un problema”

© foto www.imagephotoagency.it

Mancano due giorni al match tra Bologna e Lazio, in programma domenica 17 alle ore 15:00 e ai microfoni della trasmissione radiofonica “I Laziali Sono Qua” è intervenuto l’ex centrocampista rossoblù Franco Colomba:

Su Bologna-Lazio
“Entrambe le squadre hanno attraversato un momento difficile, la Lazio ne sta uscendo con buone prestazioni ed anche il Bologna, dopo il cambio di panchina, ha intrapreso un buon ruolino di marcia. Le due squadre hanno la possibilità di risalire, soprattutto la Lazio, che rispetto alle sue qualità ha avuto un’involuzione all’inizio della stagione”.

Sulle cause del periodo no della Lazio in questa prima parte di stagione
“Dopo una stagione importante è sempre difficile ripetersi. Sicuramente il rendimento dei singoli è stato al di sotto delle aspettative ed ha pesato molto. Se i singoli riusciranno a ritrovare la forma migliore la Lazio è destinata a fare ottime cose”.

Su Stefano Pioli
“Le critiche fanno parte del calcio, ma non è l’allenatore da solo che determina il rendimento della squadra. Pioli è un allenatore equilibrato e razionale e questo aiuta molto nel superare i momenti difficili”.

Sui ricordi di Lazio-Reggina, ultima partita della stagione dello scudetto, quando era allenatore dei calabresi
“Era una partita segnata: la Lazio aveva troppe motivazioni, a differenza di noi che eravamo già salvi. Negli spogliatoi erano tutti trepidanti, fino all’esplosione di gioia alla fine di Perugia-Juventus. Vedere giocatori anche esperti così emozionati e tremolanti mi ha molto colpito. Alla fine tra il vincere e il non vincere c’è davvero una bella differenza e si è visto”.

Su Lazio-Juventus di Coppa Italia
“Le partite secche non hanno sempre un favorito, può succedere di tutto. La Juventus è molto forte, ma sono sicuro che sarà una bella partita”.

Sul mercato di riparazione
“Credo che in avanti la Lazio dovrebbe fare qualcosa, ha bisogno di certezze in attacco, accanto ai giovani promettenti che ha già in rosa. Servirebbe anche un sostituto di Biglia, quando manca lui è sempre un problema”.