Champions League, la Uefa ripensa al nuovo format: addio alle quattro italiane?

Sorteggi Champions
© foto www.imagephotoagency.it

Ad agosto era stato annunciato un nuovo format di Champions League che sarebbe stato introdotto dalla stagione sportiva 2018-19; vale a dire quattro squadre per i più grandi campionati europei (Spagna, Inghilterra, Germania, Italia).
I quattro club arrivati dalla prima posizione alla quarta avrebbero avuto accesso diretto alla massima competizione europea senza passare dai preliminari, ma dopo quattro mesi le cose sembrerebbero cambiate. Secondo il quotidiano spagnolo Marca, la Uefa avrebbe avuto un ripensamento. Il sistema a cui ci si voleva affidare, potrebbe essere addirittura sospeso a causa delle pressioni delle leghe minori, che vedrebbero ridotte le proprie chance di disputare una coppa così prestigiosa.
Inoltre, questa riforma era stata approvata durante il mandato del presidente ad interim, Angel Maria Villar, due settimane prima delle elezioni che avrebbero poi portato ai vertici della Uefa lo sloveno Aleksander Ceferin.