Cesar: «La Lazio si trova in una situazione di stallo e mediocrità. Mi auguro che questa agonia finisca presto»

cesar
© foto www.imagephotoagency.it

Per parlare del momento attuale della Lazio, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Olympia, l’ex esterno della Lazio, Aparecido Cesar, che inizia mandando una frecciatina alla società: «Se ci fosse un progetto, una crescita, una campagna di rafforzamento costante, la Lazio non si troverebbe in questa situazione di stallo e di mediocrità, costretta a galleggiare anonimamente, prigioniera di un personaggio al quale lo stadio vuoto fa male tanto quanto la contestazione che si sta perpetuando, perchè è l’aspetto economico l’unico fattore che per lui conta… Mai come in questo momento mi trovo dalla parte dei tifosi, mi unisco a loro nel nostro coro “Libera la Lazio”, sperando finisca al più presto questa lenta agonia
La palla passa poi al mercato, in particolare su Walace, brasiliano del Gremio cercato dalla Lazio: «Walace è un giocatore giovane, di buona prospettiva, che se fossi la Lazio prenderei ma senza cedere Biglia, del quale può rappresentare una valida alternativa. Se il brasiliano venisse acquistato per giocare da titolare, con la conseguente cessione dell’argentino, Lotito dimostrerebbe ancora una volta tutta la sua modestia unita alla mancata volontà di crescere. L’attuale presidente della Lazio continua a gestire la propria squadra di club come fosse un’azienda qualsiasi. Per questo affermo che Walace va bene per questa Lazio…»