Cataldi: “Siamo la Lazio e vogliamo fare bene. Senatori? Non possono mandare avanti la baracca da soli”

© foto www.imagephotoagency.it

Termina oggi il ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore, prima di tornare a Roma però i ragazzi di Simone Inzaghi affronteranno la Spal in un’amichevole. Danilo Cataldi ai microfoni di Lazio Style Channel ha espresso il suo giudizio su questa prima fase della preparazione: “Stiamo lavorando molto con Inzaghi. Oggi contro lo Spal ci aspettiamo di fare una buona partita, sappiamo che le gambe non saranno al massimo per il lavoro svolto ma siamo la Lazio e dobbiamo fare bene. Ci sono parecchi ragazzi nuovi, molti giovani, poi ci sono i grandi del gruppo e sicuramente dobbiamo cercare di seguirli, sono tanti anni che sono qui, ne abbiamo passate tante e dobbiamo seguire loro per poter fare bene”. Sul calendario: “La prima partita del campionato giochiamo a Bergamo e come sempre sarà dura, le partite sono sempre toste, loro sono molto calorosi, ci sarà da battagliare. La seconda con la Juve non credo sia un vantaggio o uno svantaggio, sono i campioni d’Italia, hanno lavorato molto sul mercato, sarà dura. Quest’anno sarà più difficile, abbiamo perso pezzi importanti, persone importanti all’interno dello spogliatoio”. Sulla rosa: “I senatori non possono portare avanti tutta la baracca mentre i giovani fanno quello che vogliono. Il senatore non è solo Lulic o Radu, devono essere tutti, per chi si sente pronto a dare il massimo e a trasportarlo agli altri. Io cerco di fare di più. Pure con i ragazzi stranieri, per cercare di fargli capire che quelli della scorsa stagione non eravamo noi, non era la Lazio”. Una battuta infine su Murgia e Lukaku: “Murgia sta crescendo molto, è il secondo ritiro che fa, questo può dargli qualcosa di più. Posso consigliargli di fare quello che sente, mettere esperienza potrebbe essere un’ottima soluzione, come restare qui e imparare da gente più grande. Il consiglio che gli do è quello di allenarsi sempre al meglio, è un ragazzo maturo per fare le sue scelte. Lukaku a un bel fisico, me lo ricordo al torneo di Viareggio, è un bel treno e spero ci possa dare una grande mano”.