Cagliari-Lazio 0-0: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari-Lazio, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Allo Stadio ‘Sant’Elia’ di Cagliari, Cagliari e Lazio pareggiano per 0-0 dopo una partita avara di emozioni. Primo tempo sottotono con la Lazio che cresce col passare dei minuti pur non portando mai veri pericoli alla porta avversaria. Il secondo tempo è giocato a viso più aperto da entrambe le formazioni, con i biancocelesti che dominano nella prima parte e i padroni di casa che si affacciano a più riprese in area biancoceleste nel finale. Non arriva nessuna rete, però, in un pareggio che sorride più al Cagliari piuttosto che alla Lazio.

Cagliari-Lazio 0-0: pagelle e tabellino

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael 6,5; Isla 6, Pisacane 6,5 (dall’86’ Salamon s.v.), B. Alves 6,5, Murru 6,5; Dessena s.v. (dal 9′ Faragò 5,5), Tachtsidis 6,5 , Padoin 6, Ionita 6,5; João Pedro 5,5, Sau 5 (dal 67′ Farias 6,5). A disposizione: Colombo, Crosta, Gabriel; Miangue, Salamon; Di Gennaro, Faragò; Farias, Han. Allenatore: Rastelli.

LAZIO (4-3-3): Strakosha 6; Basta 6 (dall’80’ Patric s.v.), de Vrij 6,5, Hoedt 6,5, Radu 6 (dal 66′ Djordjevic s.v.); Parolo 6,5, Biglia 6, Lulic 6,5; Felipe Anderson 6,5, Immobile 5,5, Keita 6,5 (dal 71′ Luis Alberto s.v.). A disposizione: Vargic, Adamonis, Patric, Wallace, Lukaku, Mohamed, Crecco, Murgia, Lombardi, Luis Alberto, Djordjevic. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata

NOTE: Ammoniti Faragò (28′), Biglia (70′), Pisacane (71′), Isla (71′), de Vrij (80′)

LAZIO – IL MIGLIORE

DE VRIJ 6,5 – Una sicurezza dietro, coadiuvato dal connazionale Hoedt chiude i pochi affondi pericolosi creati dagli avversari.

LAZIO – IL PEGGIORE

IMMOBILE 5,5 – L’attaccante biancoceleste non è in giornata. Fuori posizione, subisce un pressing importante da parte dei difensori rossoblù e compie diversi errori tecnici.

Cagliari-Lazio: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Partita vibrante nei primi minuti di gioco con la Lazio a più riprese insidiosa negli ultimi metri avversari. La difesa del Cagliari comunque controlla mentre i biancocelesti non riescono a trovare l’affondo decisivo. Nell’ultima parte di gara esce anche la squadra rossoblù, pericolosa in più di un’occasione con affondi di Ionita e del subentrato Farias. Il risultato, comunque non si sblocca.

Termina la partita del ‘Sant’Elia’: Cagliari e Lazio pareggiano 0-0

Decretati 4 minuti di recupero

87′ Scambio tra Joao Pedro e Farias in area: quest’ultimo reclama un contatto da rigore che non c’è

86′ Ultimo cambio per il Cagliari: esce l’infortunato Pisacane, entra Salamon

85′ Discesa di Patric che serve centralmente Luis Alberto: il tiro dello spagnolo da fuori è centrale

82′ Pallone in area a Padoin che conclude sotto misura: sfera di poco a lato

81′ Ammonito de Vrij per un intervento falloso su Joao Pedro

80′ Terzo ed ultimo cambio di Inzaghi: entra Patric, esce Basta

78′ Affondo di Farias in area biancoceleste: de Vrij è bravo a chiudere

77′ Cagliari in avanti, prima con un colpo di testa mancato da Farias, dopo con un tiro fuori misura di Joao Pedro

76′ Tachtsidis va alla conclusione dai venti metri, pallone a lato

73′ Felipe Anderson prova la rovesciata in area, palla sul fondo

71′ Nella Lazio, esce Keita ed entra Luis Alberto

71′ Ammoniti Pisacane e Isla dopo un fallo e le relative proteste

70′ Ammonito Biglia per un fallo di gioco

67′ Seconda sostituzione per Rastelli: Farias rileva Sau

66′ Prima sostituzione per Inzaghi: esce Radu, entra Djordjevic

60′ Contropiede della Lazio: Radu serve in area Felipe Anderson che tira di piatto, conclusione debole

55′ Su pregevole cross di Parolo dalla destra, Rafael è bravo a intervenire evitando che il pallone arrivi a Immobile

52′ La Lazio ancora in area cagliaritana: colpo di tacco di Keita a servire Parolo, il cui tiro è deviato in angolo

52′ Faragò va al tiro di prima intenzione dal limite: centrale, para Strakosha

47′ Gran controllo e tiro dai 25 metri di Felipe Anderson: pallone di poco a lato

46′ Subito un lampo di Keita che, dopo uno scambio con Immobile, va alla conclusione dal limite: deviazione di Bruno Alves in angolo

Inizia la ripresa, nessun cambio per le due squadre

SINTESI PRIMO TEMPO – Poche vere occasioni durante il primo tempo di Cagliari-Lazio. Rossoblù meglio messi in campo nel primo quarto d’ora, ma i biancocelesti controllano con attenzione. La squadra di Inzaghi esce dopo la mezzora prendendo il controllo della gara: Cagliari molto chiuso in una partita dove non mancano errori di impostazione e nei suggerimenti.

Termina la prima frazione di gioco al ‘Sant’Elia’: squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0

Decretati due minuti di recupero

43′ Su un pallone recuperato da Felipe Anderson, pallone in area a Keita che conclude: chiude in angolo un difensore del Cagliari

39′ Palla recuperata con tenacia da Felipe Anderson su Isla, il quale poi interviene sul giocatore brasiliano senza commettere fallo. Rimasto a terra per qualche momento, il numero 10 biancoceleste poi si rialza senza problemi

29′ Occasione in area del Cagliari: su calcio d’angolo, Hoedt stacca di testa, Immobile non riesce a controllare e il pallone arriva a Rafael

28′ Accelerazione di Keita dopo un pregevole spunto, Faragò lo trattiene e viene ammonito

19′ Immobile, in area, tira da posizione difficile: pallone debole, controllato da Rafael

9′ Infortunio per il capitano del Cagliari, Dessena, dopo un contatto con Parolo. Al suo posto entra Faragò

1′ Il calcio d’inizio è battuto dalla Lazio

Le squadre sono in campo

Si avvicina il calcio d’inizio al ‘Sant’Elia’ dove Cagliari e Lazio si affrontano per il 29° turno del campionato di Serie A. Sardi alla ricerca degli ultimi punti salvezza, biancocelesti per rimanere in piena zona europea, senza perdere di vista il sogno Champions. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti di Cagliari-Lazio.

Cagliari-Lazio: formazioni ufficiali: Barella fuori, gioca Padoin. Inzaghi conferma il suo 4-3-3

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Isla, Pisacane, B. Alves, Murru; Dessena, Tachtsidis, Padoin, Ionita; João Pedro, Sau. A disposizione: Colombo, Crosta, Gabriel; Miangue, Salamon; Di Gennaro, Faragò; Farias, Han. Allenatore: Rastelli.

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita. A disposizione: Vargic, Adamonis, Patric, Wallace, Lukaku, Mohamed, Crecco, Murgia, Lombardi, Luis Alberto, Djordjevic. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Guida, di Torre Annunziata.

Cagliari-Lazio: probabili formazioni e prepartita

L’attesa sfida della 29^ giornata, in programma oggi alle ore 15, è prossima al calcio d’inizio: il Cagliari ormai lontano dalla zona retrocessione ospita la Lazio di Simone Inzaghi, squadra alla ricerca di punti utili per continuare la propria corsa all’Europa.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Rafael; Isla, Bruno Alves, Pisacane, Murru; Dessena, Tachtsidis, Barella; Ionita; Joao Pedro, Sau. A disposizione: Gabriel, Salamon, Miangue, Capuano, Di Gennaro, Padoin, Faragò, Barella, Kwan Song Han, Farias. Allenatore: Rastelli

LAZIO (4-3-3) – Strakosha; Basta, De Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita. A disposizione: Vargic, Bastos, Lukaku, Wallace, Patric, Murgia, Crecco, Luis Alberto, Djordjevic, Lombardi. Allenatore: Inzaghi.

RASTELLI – Sfida alla Lazio e al suo vecchio compagno Inzaghi per Massimo Rastelli, intervenuto pochi minuti fa in conferenza stampa: «Borriello non è convocato. Mancheranno centimetri e potenza in attacco. Dovremo giocare palla a terra ed in velocità. Se riusciremo a fare alcune cose che abbiano provato potremo metterli in difficoltà. Abbiamo avuto problemi anche per Barella e vedremo se convocarlo, non sappiamo se recupererà. La scelta del terzino sinistro esula dalla sua convocazione. Domani mi aspetto una gara sulla falsa riga di Firenze. Cercheremo di mettere in difficoltà la Lazio, squadra ottima su ogni punto di vista. Ringrazio Inzaghi per le belle parole e ricambio i complimenti, contro lo scetticismo generale ha dimostrato di essere un grande allenatore: sta facendo numeri importanti in uno dei club storici d’Italia. A Piacenza abbiamo giocato assieme e gli ho fatto fare tanti gol, poi lui andò proprio alla Lazio».

INZAGHI – Mancano poco più di 24 ore al fischio d’inizio di Cagliari-Lazio. Come di consueto il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti presenti al Centro Sportivo di Formello. Ecco le parole dell’allenatore piacentino in merito al match di domani, sulla situazione degli infortunati e sull’importanza di Keita Baldé Diao.

L’entusiasmo può essere l’arma in più?
«Certo, stiamo vivendo un buonissimo periodo e vogliamo continuare così, sapendo che affrontiamo una squadra insidiosa. Incontrerò Rastelli, ex compagno al Piacenza. Lui e Stroppa mi hanno aiutato tantissimo in quel periodo. E’ un allenatore molto preparato, che ha dominato in B e quest’anno milita in una posizione di campionato tranquilla. Quello che mi fa ben sperare è che ho una squadra che sa cambiare modulo, chi è chiamato in causa si fa trovare pronto. Domani dovremo fare la partita giusta perchè l’approccio sarà importante».

Inter-Lazio di Coppa Italia, gara cruciale per il percorso stagionale?
«Si, ci ha dato grande figucia. Però, aldilà di quella partita, ero fiducioso anche da prima che voleva migliorare ogni giorno».

L’Infermeria…
«Marchetti non partirà, così come Bastos che ha accusato un risentimento alla coscia, abbiamo deciso con lo staff di non rischiarlo. Felipe Anderson ha una vescica sotto il piede, sente dolore nonostante la fasciatura. Partità e penso che domani giocherà da titolare. Gli infortunati col Torino (de Vrij, Biglia e Radu, ndr) sono tutti convocati».

Pausa nazionali è un problema?
«Sono contento per i giochitori che partiranno, stanno bene fisicamente e mentalmente e possono dare una grossa mano alle loro selezioni. Peccato perchè stavamo andando forte».

Buon momento per la Lazio, ma che gara sarà domani…
«Dovremo interpretare la partite in un certo modo. Il Cagliari è un avversario complicato, che ha perso immeritatamente a Firenze. Mi fanno piacere i paragoni con Maestrelli, Eriksson e Pioli, stiamo sviluppando un ottimo calcio e i ragazzi portano la domenica la preparazione che facciamo durante la settimana. Come sappiamo, nel calcio le insiedie stanno dietro l’angolo, per il momento la nostra insidia principale è il Cagliari».

Il Napoli?
«Dobbiamo pensare partita per partita. Ci sono prima due trasferte, quella col Sassuolo ci sarà poco tempo per prepararla. In questi giorni però pensiamo solo al match di domani».

Quanto è importante Keita?
«E’ un valore aggiunto, sapevo avrebbe raggiunto la doppia cifra. Può giocare dall’inizio, può fare la differenza a gara in corso. Deve continuare a divertirsi. Lui è sempre positivo, sorridente, sono contento di lui, ci può dare una grossa mano. Così come degli altri compagni. Biglia ad esempio contro il Torino ha stretto i denti da grande capitano, nonostante avesse un ginocchio che era il doppio rispetto all’altro. L’ho sostituito a quindici minuti dalla fine, non perchè abbiamo chiamato il cambio, ma perchè l’ho deciso io».

Cagliari-Lazio: i precedenti del match

Il confronto Cagliari-Lazio è stato disputato 30 volte nella storia del massimo campionato italiano e il bilancio risulta essere equilibratissimo, ma leggermente dalla parte degli ospiti: 10 vittorie casalinghe, 9 pareggi e 11 successi biancocelesti. Il primo incrocio, messo invece in tasca dai sardi, giocato allo stadio Amsicora e datato 4 aprile 1965, terminò 3-0 con l’ultima marcatura siglata da Gigi Riva. Una supremazia isolana che si concretizza (in ambito nazionale) con lo Scudetto del 1970 e (nel dettaglio) contro i laziali con le cinque affermazioni consecutive fino al 1971. Dopo una stagione di purgatorio in Serie B, il club del presidente Umberto Lenzini e di Tommaso Maestrelli torna in prima divisione e ottiene la prima gioia ai danni del Cagliari l’8 aprile 1973, 0-1 con rete di Renzo Garlaschelli. Il segno ‘1’ manca dal 19 maggio 2013 (1-0, a segno Daniele Dessena), mentre il segno ‘2’ coincide con l’ultimo incrocio fra le due compagini, 1-3 del 4 aprile 2015 (Klose, Sau, Biglia, Parolo). Più lontano nel tempo invece l’ultimo pareggio, l’x sulle schedine del Totocalcio non «esce» dall’11 novembre 2005 (1-1, Suazo e Siviglia). Nel complesso dei gol realizzati, la bilancia pende anche questa volta dalla parte della Lazio (30 contro 27).

Cagliari-Lazio: l’arbitro del match

Cagliari-Lazio, in programma domenica 19 marzo alle ore 15:00 allo Stadio Sant’Elia di Cagliari, sarà diretta dal signor Marco Guida (sez. di Torre Annunziata). Sarà coadiuvato dagli assistenti Vivenzi e Liberti, dal quarto uomo Di Vuolo e dagli addizionali Massa e Serra. Il fischietto campano ha già diretto i biancocelesti in dodici gare: lo score di quest’ultime parla di sei vittorie per la Lazio, di un pareggio e di cinque sconfitte. In questa stagione il fischietto campano ha già arbitrato i biancocelesti in tre occasioni: la prima risale al 27 agosto scorso, giorno nel quale gli uomini di Inzaghi non riuscirono a raccogliere punti all’Olimpico contro la Juventus; la seconda, invece, è datata 27 novembre, giorno in cui i biancocelesti espugnarono il Renzo Barbera di Palermo per 0-1. Infine Guida ha diretto i biancocelesti anche il 31 gennaio scorso, in occasione dei quarti di finale di TIM Cup vinti a San Siro contro l’Inter per 1-2.

Cagliari-Lazio Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOS, Android e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Sky Go e Premium Play.

Articolo precedente
padoinPadoin: «La Lazio è in forma ma vogliamo fare risultato»
Prossimo articolo
paroloLazio senza scintille: al Sant’Elia poche emozioni e zero gol