Barriere in Curva, Malagò: «Dobbiamo rispettare le indicazioni di Prefetto e Questura»

malagò
© foto www.imagephotoagency.it

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 13.00 – «Mi auguro che tutto finisca il primo possibile, ma non dipende da me», questo il commento di Giovanni Malagò. Interrogato sulla questione, secondo quanto riportato da Insideroma.com, il presidente del Coni si è detto rammaricato: «A Roma c’è questo tema delle barriere che, scusate il gioco delle parole, è una barriera. Le due società sportive si trovano da una parte e dall’altra ci sono le forze pubbliche che devono garantire sicurezza e ordine. Noi non possiamo che rispettare le indicazioni di Prefettura e Questura».

 

Intervistato da Repubblica.it per un bilancio dei suoi primi 6 mesi nella Capitale, il Prefetto di Roma Paola Basilone, ha parlato anche della questione barriere nelle curve dello Stadio Olimpico. La vicenda, che come noto, ha finito con l’allontanare buona parte del pubblico di Roma e Lazio, continua a tenere banco, e nelle scorse settimane si erano registrate anche delle aperture per la rimozione delle stesse.

 

La Basilone però frena sul tema (anche in virtù degli scontri tra ultrà dell’Atalanta e della Roma a Bergamo): “Ci sarà un monitoraggio a gennaio – afferma – poi decideremo. Se si faranno differenze tra le due tifoserie? Se le barriere resteranno per i giallorossi, lo stesso varrà per i biancocelesti”.