Ballardini: “Lotito non entra nelle scelte tecniche. Matri? Esempio per i giovani”

© foto www.imagephotoagency.it

Un’esperienza non positiva, che comunque rimane nel cassetto dei ricordi. Davide Ballardini, ex allenatore della Lazio, si è concesso ad un’intervista per le colonne de ‘La Gazzetta dello Sport’, soffermandosi sul passato a Roma e sul rapporto con il presidente Lotito: “Quando sono arrivato alla Lazio c’erano parecchi giocatori fuori rosa. Lotito non è invasivo e non entra mai nelle scelte tecniche”. Dalla tribuna al campo, Ballardini vede Alessandro Matri come un modello da seguire: “I giovani dovrebbero guardare il suo percorso. Nelle giovanili del Milan giocava poco. Bravo a non arrendersi, e il padre non si è mai lamentato. Un esempio per molti genitori che soffocano di pressioni i ragazzi”. Infine è immancabile un commento sul big match tra la Juventus e il Napoli: “Mi piace molto il Napoli. Sarri è molto bravo, gli servivano alcuni mesi per assemblare la squadra. Ora stanno facendo cose straordinarie. E’ la squadra che gioca meglio”.