Anellucci: «L’allenatore della Lazio sarà Inzaghi. Candreva? E’ il bancomat di Lotito»

© foto www.imagephotoagency.it

Questa mattina è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia per parlare del momento attuale della Lazio, il procuratore tra gli altri di Cavani, Claudio Anellucci: «Nè Bielsa, nè tantomeno il povero Prandelli, sedotto ed abbandonato, siederanno sulla panchina biancoceleste nella prossima stagione. L’argentino, come il connazionale Sampaoli oramai prossimo tecnico del Siviglia, non rientra nei parametri economici della Lazio. Sarà Inzaghi l’allenatore scelto, Simone è in attesa della fatidica chiamata guardacaso in religioso silenzio senza aver salutato nè ringraziato nessuno… Lippi con lui? Non scherziamo. Non capisco questa teoria che prevede l’ex ct dell’Italia a fianco di Inzaghi che oramai ha l’esperiemza giusta per calarsi nel ruolo senza dover subire l’ombra e l’influenza di nessuno, tantomeno di Marcello.
Poi su Candreva: «E’ il bancomat di Lotito. Antonio sarà il pezzo pregiato sacrificato dalla società affichè si possano trovare i soldi necessari per effettuare i movimenti in entrata altrimenti privi di un finanziamento necessario. Se il numero 6 azzurro confermerà la prestazione di ieri sera, il presidente della Lazio gongolerà…»