AIC, Calcagno: «Auspichiamo una riduzione della quarantena»

© foto @CalcioNews24

AIC, le parole del vicepresidente Umberto Calcagno in merito ad una possibile riduzione della quarantena e non solo

Il vicepresidente dell’AIC Umberto Calcagno è intervenuto ai microfoni di TMW Radio. Ecco le sue parole in merito ad una possibile riduzione della quarantena e anche alla questione legata alle gare pomeridiane.

QUARANTENA – «Riduzione quarantena? Lo stesso Gravina attende risultanze dal Comitato Tecnico-Scientifico: è un auspicio, e lo abbiamo soprattutto come sistema paese, vorrebbe dire che la curva continua a migliorare. Per questo ho criticato la Lega Pro: si è messa subito sulla difensiva, rinunciando troppo presto a concludere i campionati, senza darsi alcuna possibilità come invece stiamo facendo per la Serie A e per la B. Oggi, con modalità di playoff e playout, la Lega Pro rischia di scaricare sulle squadre una situazione davvero mal gestita».

PARTITE POMERIDIANE – «Il nostro voleva essere, e lo è stato, un contributo. Il fatto che la Lega sbandieri ai quattro venti la cosa significa che il problema c’era, e l’abbiamo proposto in maniera costruttiva. Siamo abituati alla demagogia e alla strumentalizzazione, ma noi non abbiamo mai detto che non saremmo mai scesi in campo. Non eravamo su certi livelli di interlocuzione. Giocare ogni tre giorni? L’eccezionalità della situazione va a creare condizioni particolari, ma con la professionalità elevata che hanno gli staff, sapranno gestirla bene. Per chi non ha rose costruite per giocare ogni tre giorni è difficile. Noi abbiamo chiesto che, per la prossima stagione, almeno la pausa natalizia non venga toccata, e speriamo che possano staccare e ritrovare serenità in quei sette giorni».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy