AIC, Calcagno: «Contagi? Il protocollo ha retto, ma sarà valutato»

© foto Napoli 27/09/2020 - campionato di calcio serie A / Napoli-Genoa / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: gol Piotr Zielinski

Umberto Calcagno, presidente AIC, ha commentato l’importanza del rispetto del protocollo per limitare i contagi nel mondo del calcio.

Il presidente AIC, Umberto Calcagno, ha detto la sua su questa nuova ondata di contagi nel calcio italiano e commentato l’efficienza del protocollo attuato per limitarli. Ecco le sue parole rilasciate per un’intervista a TPI:

«La situazione Coronavirus in Italia è così in evoluzione che quello che è valido oggi non lo è più domani. Per questo non deve passare il messaggio che il protocollo, al momento l’unico strumento che garantisce la salute di giocatori e staff, sia immutabile. Siamo legati ai numeri, quindi quello che oggi è valido domani potrebbe non esserlo più. Come hanno detto il ministro dello Sport Spadafora e il presidente della Figc Gravina, il protocollo è l’unica modalità che garantisce la salute di giocatori e staff. Ma deve essere applicato alla lettera, oggi più che mai. Ma settimana dopo settimana va valutato se ci sono delle situazioni che richiedono modifiche alle regole comuni. Non c’è nulla di intoccabile». 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy