Serie A, Ulivieri: «Spero oggi ci siano cambiamenti di tendenza»

© foto @CalcioNews24

Il presidente dell’Assoallenatori Ulivieri si è pronunciato sui possibili orari delle partite alla ripresa della Serie A

Dopo la ripresa degli allenamenti collettivi, manca l’ultimo step per definire la Serie A ufficialmente in via di ripresa. Ciò che però ancora lascia perplessi molti, sono gli eventuali orari delle partite.

Renzo Ulivieri si è pronunciato al riguardo a Radio Punto Nuovo: «Guardando a ciò che sta accadendo, i nostri calciatori saranno sicuramente soggetti a infortuni muscolari. Se si gioca a mezzanotte, andiamo più forte o più piano rispetto a se giocassimo a mezzogiorno? Io giocherei anche alle 15 per tenere ritmi più bassi e non esporli a infortuni muscolari. I giocatori bevono, fanno qualche sosta in più, è bene che si riduca al minimo il rischio di infortuni. Credo che i giocatori corrano più forte di sera che a mezzogiorno, quindi di sera sarebbero maggiormente esposti».

DECISIONE FINALE – Il presidente dell’Assoallenatori ha anche parlato dell’incontro di oggi pomeriggio: «Spero oggi ci siano cambiamenti di tendenza, altrimenti sarebbe abbastanza problematico. Probabilmente la cosa più giusta sarebbe guardare ciò che stanno facendo in Germania: spero ci sia un ripensamento. La speranza è anche che ognuno di coloro che partecipano all’evento si assuma una grande responsabilità personale: dovere di lavoro, civico, nei rapporti con i compagni di squadra e la famiglia. Fare un gruppo chiuso in estrema libertà, sarebbe il massimo, ma magari sono troppo idealista. Se non ci fosse la possibilità di giocare e completare le partite, la Federazione vorrebbe arrivare a definire le classifiche con criteri che tengano conto del merito sportivo. Si potrebbe arrivare ai playoff in caso non si riuscisse a chiudere il campionato, ma è un piano B».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy