Strakosha blindato, nuova chance con l’Empoli

strakosha dinamo kiev-lazio
© foto @OfficialSSLazio

L’ascesa di Thomas Strakosha: dalle opportunità in campionato al rinnovo con la Lazio. A Empoli si gioca una grossa fetta di futuro

Sul tiro a giro di Suso non ha colpe, Thomas Strahosha si è fatto trovare pronto nel corso dei novanta minuti. Il nuovo infortunio di Marchetti ha riconsegnato il posto da titolare al giovane portiere, come al solito ha risposto bene, entrando in campo quasi senza riscaldamento. Contro l’Empoli avrà ovviamente un’altra occasione da sfruttare nel percorso di crescita che lo sta avvicinando al sogno: dall’esordio in serie A ad un posto da titolare, passando per il rinnovo di contratto. Niente per il giovane Strakosha, 22 anni da compiere il 19 marzo, figlio di Fotaq, il «Buffon d’Albania». Il tecnico Simone Inzaghi lo conosceva bene, nel 2014 lo aveva in Primavera, nelle sue gerarichie lo preferiva a Guerrieri. Non ha esitato a settembre, quando doveva scegliere il vice di Federico Marchetti. Da allora Strakosha ha totalizzato 9 presenze con la Lazio (una in Coppa Italia) e subito appena 6 gol. Un esperto e un giovane rampante, la coppia che tanto creava dubbi in estate, ha invece finora ha funzionato abbastanza bene. Anche l’ombra del connazionale Etrit Berisha è stata spazzata via definitivamente, l’Atalanta infatti dovrebbe riscattarlo a fine stagione per una cifra tra i 4-5 milioni di euro.

RINNOVO – Sabato dovrà aiutare i compagni a superare la trasferta insidiosa di Empoli, ma da qui fino al termine della stagione c’è un altro obiettivo personale da raggiungere: convincere Inzaghi e la dirigenza biancoceleste in modo definitivo per strappare la conferma. La coppia potrebbe proseguire in futuro, ben sapendo che Marchetti è spesso penalizzato dagli infortuni e che l’eventuale qualificazione in Europa League garantirebbe maggiori possibilità di impiego con più partite da disputare. Per tornare a Strakosha, egli è in scadenza 2017, è nelle condizioni di firmare il prolungamento coi capitolini, non c’è alcun rischio considerando il legame profondo di suo padre con Igli Tare (erano compagni di squadra nella nazionale albanese). Come riportato dal Corriere dello Sport, Thomas prolungherà il suo contratto sino al 2021 e ovviamente su basi economiche rispetto a quelle attuali (guadagna 170 mila euro), entro pochi giorni dovrebbe mettere nero su bianco. Il prolungamento verrà ufficializzato dalla società biancoceleste insieme a quello di Lucas Biglia. La prudenza e l’attesa degli annunci si spiega forse con la necessità aziendale di raggiungere degli accordi con altri giocatori o almeno di provarci, mossa che in passato è stata attuata diverse volte da Lotito. Nel caso di Strakosha, trattandosi di un giovane, l’annuncio dovrebbe arrivare a breve.