Connettiti con noi

Champions League

Stefano Borghi: «Lazio, Champions per ora ai limiti della perfezione. Immobile? Chiamiamolo Scarpa d’Oro»

Pubblicato

su

Stefano Borghi ha commentato sul proprio canale Youtube il pari della Lazio a Dortmund

Il nostro telecronista Stefano Borghi ha commentato sul canale Youtube la due giorni di Champions League, soffermandosi anche sul pareggio della Lazio a Dortmund.

«E’ tutto apertissimo. La Lazio ha nutrite chance di passare turno. Andare agli ottavi sarebbe fantastico. La Lazio ha dato la dimostrazione di essere squadra vera, forte, e che trova il proprio habitat per questione di stimoli più in Champions che per campionato. E’ affamata e si vede, è giusto perchè manca da 20 anni agli ottavi. Ha vissuto trasferte in condizioni precarie, un’emergenza Covid, ha vinto le due gare in casa e ha pareggiato le tre gare in trasferta. E’ imbattuta in un girone non elementare, spesso in emergenza. Sta dimostrando quello che ha fatto lo scorso anno tra le mura ‘domestiche’, va detto che non ha mai giocato una partita con l’11 base, che è fondamentale. Immobile ancora decisivo, sottolineo ancora che è la Scarpa d’Oro, un riscontro storico. A Dortmund e Siviglia palesava limiti tecnici rispetto ai grandi attaccanti del panorama internazionale, ha sempre avuto carisma e generosità, ma non era raffinato e non aveva piedi illuminanti, non lo è neppure adesso ma sta tranquillamente in questi contesti, alla grande. Non è fatta per la Lazio, ogni gara nasconde insidie, ma il cammino fin qui è stato ai limiti della perfezione. Adesso non deve perdere in casa col Club Brugge, che è squadra più forte dello Zenit».