Siviglia-Lazio, trasferta a rischio: ecco le indicazioni per i tifosi che si recheranno in Spagna

Roque Mesa
© foto www.imagephotoagency.it

Siviglia-Lazio è considerata una trasferta rischiosa

I biancocelesti giungeranno in terra iberica mercoledì prossimo, con l’obiettivo di tentare l’impresa al Sanchez Pizjuan. La Lazio, nel frattempo, ha diramato un comunicato per i tifosi che intendono partire alla volta della Spagna ed inoltre l’ambasciata italiana a Madrid ha pubblicato una nota comprendente tutti i numeri telefonici utili. Ecco di seguito le due comunicazioni.

IL COMUNICATO LAZIALE – «L’UEFA, la polizia italiana e quella spagnola hanno innalzato il livello di rischio dell’incontro e pertanto si auspica che la tifoseria laziale in viaggio per la località andalusa osservi le indicazioni della polizia locale e qui di seguito riassunte».

VENDITA DEI BIGLIETTI – «Per ragioni di sicurezza la vendita dei biglietti del settore ospiti terminerà domenica 17 febbraio 2019, mentre il ritiro dei tagliandi dovrà essere effettuato presso il Lazio Style 1900 Official Store di Via Calderini entro le ore 12:00 di martedì 19 febbraio 2019. In Spagna non sarà possibile acquistare biglietti del settore ospiti e, per ordinanza delle autorità locali, è stata inoltre vietata la vendita di altri settori ai cittadini italiani».

MEETING POINT LAZIO – «Il giorno della gara, per ragioni di sicurezza, si rende necessario il concentramento dell’intera tifoseria laziale presso il meeting point organizzato nel parco “Los Jardines de Murillo” a partire dalle ore 15:00. Il meeting point è situato alle spalle del Real Alcázar e vicino alla famosa Plaza de Espana e dista circa 15 minuti a piedi dallo stadio. Dal meeting point la tifoseria laziale sarà protetta e scortata verso lo stadio Ramón Sánchez Pizjuán. Si evidenzia che lo stadio è situato in una zona centrale, raggiungibile a piedi da qualsiasi punto del centro città. È consolidata abitudine della tifoseria locale giungere nei pressi dell’impianto a piedi anche in considerazione della mancanza di parcheggi nelle vie che circondano lo stadio».

MASSIMA PRUDENZA –«A tal proposito la tifoseria laziale è invitata a raggiungere lo stadio percorrendo Avenida Eduardo Dato che culmina proprio nel settore ospiti contrassegnato dai numeri 10, 11 e 12. La zona antistante il settore ospiti sarà presidiata dalla polizia e dagli steward locali, ma non sarà materialmente separata dai settori locali. Si raccomanda quindi la massima prudenza nell’avvicinarsi allo stadio, evitando camminate isolate e in direzione dei settori destinati ai tifosi del Sevilla FC. La S.S. Lazio informa inoltre che all’interno del settore ospiti dello stadio Ramón Sánchez Pizjuán sarà presente personale steward italiano, il responsabile della sicurezza Sergio Pinata e il Supporter Liaison Officer Giampiero Angelici, disponibili per qualsiasi necessità».

LEGGI E STRISCIONI ALLO STADIO – «La legge spagnola 19/2007 (Decreto 203/2010) punisce qualsiasi atto di violenza, razzismo, xenofobia e intolleranza specialmente in occasione degli eventi sportivi; si fa quindi appello al senso civico della nostra tifoseria affinché vengano evitati comportamenti che possono generare reazioni delle autorità locali. Allo stesso modo si invita la tifoseria laziale a non cadere nelle provocazioni e a non provocare la tifoseria ospite al fine di evitare di mettere a rischio l’incolumità e la sicurezza di tutti gli spettatori presenti. In ultimo si segnala che la legge spagnola vieta l’ingresso di striscioni allo stadio se non approvati preventivamente che dovranno in ogni caso essere di materiale ignifugo. Chiunque intenda esporre striscioni è invitato a contattare l’ufficio SLO al seguente indirizzo email slo@sslazio.it».

LA CITTA’ ANDALUSA – «Per chi non conoscesse Siviglia, evidenziamo che il centro storico è racchiuso in un perimetro molto ristretto dove risplendono bellezze artistiche patrimonio dell’umanità: il Real Alcázar, la Plaza de Espana, la Cattedrale e la Giralda, l’Archivio delle Indie, la Plaza de Toros de la Real Maestranza, la Casa de Pilatos e il Museo del Flamenco. Tutte queste attrazioni sono molto vicine l’une alle altre e facilmente visitabili. Vi invitiamo a prenotare eventuali visite attraverso i sistemi canali web disponibili considerato che, spesso, questi luoghi sono sold-out (http://www.catedraldesevilla.es/visita-culturale/,http://www.alcazarsevilla.org/italiano/). In Calle Mateos Gago troverete numerosi e accoglienti bar (Tapas) così come nei vicoli che percorrono tutto il centro storico. Anche la riva del Guadalquivir, nota come Calle Betis, offre diversi ristoranti e attività turistiche da visitare”. Ultime informazioni: “Sia il giorno martedì 19 febbraio sia il successivo mercoledì 20 febbraio saranno caratterizzati da un meteo primaverile e soleggiato con temperatura che oscillerà tra i 5 (mattino e sera) e 18 gradi Celsius. La distanza tra la città e l’aeroporto è di circa 15 km percorribili in taxi o bus pubblici».