Inzaghi: «Ci mancavano i risultati non il gioco: la squadra è serena. De Vrij? E’ combattuto, ma…»

Convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Torna al successo dopo sei partite la Lazio, vittoriosa con il Verona grazie a una doppietta di Ciro Immobile. Al termine del match Simone Inzaghi ha dato la sua disamina sulla gara

Vittoria e quarto posto per la Lazio che ritrova il sorriso in vista del ritorno contro la Steaua Bucarest. Simone Inzaghi ai microfoni di Mediaset Premium ha commentato il successo: «Sapevamo che era una gara importante, però ero fiducioso. I ragazzi avevano lavorato bene e gli avevo chiesto di restare sereni. Non era semplice, nel primo tempo abbiamo fatto 20-22 tiri, una volta trovato il gol poi è stato tutto più facile e abbiamo vinto una partita importante. Malumori? Non ce ne sono, i ragazzi sono tutti sereni, si erano allenati talmente bene che ieri ho deciso di mandarli a casa a dormire. Volevano che restassero a casa a dormire, era tutta la settimana che eravamo in ritiro e li ho voluti premiare, stasera ho avuto le risposte che mi aspettavo. De Vrij? Avevamo saputo ieri dal direttore questa notizia, ci dispiace perchè è un grandissimo giocatore. Ha fatto un’altra scelta e ne prendiamo atto. Probabilmente giovedì toccherà di nuovo a lui, l’importante è che dia sempre il 100% perchè è un calciatore di spessore. Il ragazzo è combattuto, la società ha fatto una bellissima proposta, lui tentenna. Io gli chiedo di rimanere sereno, è un grandissimo campione e ci aiuterà da qui alla fine. Questa partita era delicata, ho chiesto di stare sereni e di giocare semplice. Non c’era mancanza di gioco ma di risultati. Lulic ha dimostrato di essere una grandissima mezz’ala nonostante stia facendo un campionato da esterno. Anderson e Nani poco considerati? Son tutti nel gruppo, anche Caicedo. Giovedì s’era dato da fare, è normale si debbano fare delle scelte. Nel girone d’andata non erano disponibili, adesso quando toccherà a loro spero mi metteranno in difficoltà come hanno sempre fatto. Priorità a cosa? Adesso è difficile, in questo momento pensiamo alla prossima quindi all’Europa League. E’ importante che giovedì allo stadio ci siano i nostri tifosi, mi hanno detto che dalla Romania ne arriveranno 10 mila. Partiamo da 1-0 e dovremo fare una grande partita. Milan? Ci sono anche loro per la corsa Champions. C’è spazio per tutti. Probabilmente gli intrusi siamo noi, ma ora siamo lì in alto e vogliamo rimanerci».

Simone Inzaghi nel corso della consueta conferenza stampa

Infine, mister Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti presenti in sala stampa nel corso della conferenza stampa:

Situazione de Vrij?

«Mi dispiace molto, per noi Stefan è un top player. Ne ho parlato con lui, quello che gli chiedo è di rimanere concentrato e tranquillo fino al 30 giugno».

Hai ritrovato lo spirito che aveva contraddistinto i ragazzi da inizio stagione?

«Non era mai andato via. I miei ragazzi mi fanno stare molto sereno, ieri gli ho detto di non tornare dopo l’allenamento per il ritiro. Per me è una cosa inusuale. Li ho mandati a casa e ho detto loro di tornare stamattina. Li ho visti molto concentrati. Le prestazioni in queste ultime partite non sono mai mancate. Adesso dobbiamo essere bravi a continuare su questa strada. Giovedì avremo bisogno del supporto dei nostri tifosi per ribaltare il risultato».

Immobile è tornato a segnare…

«Quando Ciro non segna per due partite fa notizia. Ma è un grande giocatore, deve essere sereno e continuare a dare il meglio».

E’ rimasto soddisfatto dalla permoramance della squadra?

«Stasera alla squadra avevo chiesto semplicità. Venivamo da un periodo non buono e sono stato chiaro, dovevano giocare come un gruppo. Sono stati bravi a fare tutto ciò che avevo chiesto loro».

Giovedì contro lo Steaua potrebbero trovar spazio Nani ed Anderson?

«Sicuramente cambierò qualcosa, sarebbe impensabile non farlo. Avremo un giorno di riposo in meno rispetto alla Steaua. Abbiamo voluto con forza questi impegni e non rimpiango nulla. Dobbiamo lavorare sodo».

Cosa chiederà ai suoi ragazzi per vincere contro lo Steaua?

«Dovremo essere molto lucidi. Sarà importante non prendere gol, altrimenti si andrebbe a complicare tutto. Servirà la stessa concentrazione di oggi».