Connettiti con noi

Hanno Detto

Sassuolo, Maxime Lopez: «Dissi no al Liverpool, ora faccio il mio percorso»

Pubblicato

su

Maxime Lopez, uno dei giocatori che Sarri vorrebbe vedere alla Lazio, si è raccontato per le colonne de La Gazzetta dello Sport

Maxime Lopez è uno dei nomi fatti da Sarri per rinforzare la Lazio. Il centrocampista del Sassuolo si è oggi raccontato per le colonne de La Gazzetta dello Sport, soffermandosi sul suo passato:

VICINO A BARCELLONA E LIVERPOOL«Sto facendo il mio percorso. Al Liverpool ho detto di no io: mi hanno proposto il contratto, ma avevo 16 anni e non me la sentivo di andare via di casa. Così restai al Marsiglia. Anni dopo sembrava che il Barcellona volesse prendermi. Io sono tifoso del Barça, sarebbe stato un sogno. Ma andò diversamente». 

DIONISI«Dionisi mi ha dato le chiavi del gioco. Ma sulla tattica sto lavorando molto: era quello che mi serviva. Alla squadra devo dare l’organizzazione. Devo leggere le situazioni, mantenere l’equilibrio e fare le chiusure preventive». 

POCHI GOL«Segno poco e mi dispiace. Ma il gol alla Juve è stato decisivo. Ero stanco, ma qualcuno nella mia testa mi ha detto “vai”. Berardi mi ha dato una palla straordinaria e io, mentre correvo verso Szczesny, ho deciso di fare lo scavetto perché i portieri di solito escono bassi. Un sogno. E ne ho un altro: la Francia. È una nazionale piena di campioni, mi piacerebbe dimostrare di essere… all’altezza».