Serie A, si pensa al ritorno del pubblico già in estate

Italia-Grecia
© foto @LazioNews24

Per la ripartenza della Serie A si è sempre detto di volere gli stadi a porte chiuse, ma ora qualcosa potrebbe cambiare

Condizione fondamentale affinché la Serie A potesse riprendere, è sempre stata la chiusura degli stadi al pubblico per evitare un ritorno prepotente del Coronavirus. Con la discesa verticale della curva epidemiologica, però, ora le cose sembrerebbero cambiate.

Piano piano l’Italia sta riaprendo ed anche tutte le parti coinvolte nel sistema calcio (FIGC, Lega Serie A e Governo), secondo il Corriere dello Sport, vorrebbero fare un ulteriore passo in avanti. A confermare quanto detto, sono arrivate le dichiarazioni del presidente del Lecce Sticchi Damiani: «Ci stiamo riflettendo, certo, perché dopo la ripresa è giusto fare un altro passo avanti. Penso che, se fosse possibile, sarebbe bello creare una turnazione tra i nostri 20.000 abbonati, bloccando ovviamente la vendita dei biglietti. A Lecce abbiamo uno stadio da 30.000 posti e credo che sarebbe una buona cosa off rire ai nostri tifosi un po’ di spettacolo, a turno, con criteri che verranno decisi, seguendo ovviamente tutte le precauzioni e garantendo la massima sicurezza». Il campionato potrebbe compiere un passo determinante, staremo a vedere se l’evolversi della situazione lo permetterà.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy