Connettiti con noi

Calciomercato

Rinnovo Sarri, una firma che può cambiare tutto?

Pubblicato

su

Il rinnovo di Maurizio Sarri potrebbe, ancora una volta, cambiare totalmente e completamente le carte in tavola in casa Lazio

«Sul contratto non so che dire. Credo che sia comunque una cosa embrionale, ma se nei prossimi giorni Lotito mi dovesse chiamare ne parleremmo. Io qui sto benissimo, mi diverto. Quella laziale è una grande tifoseria, disponibile e paziente. Non me l’aspettavo. Se il presidente vuole non ci saranno problemi». Queste le parole che Maurizio Sarri, nel post Salernitana, ha detto sull’argomento rinnovo del contratto. Un rinnovo che è senza dubbio l’argomento più caldo di queste ultime settimane. E un qualcosa che potrebbero davvero cambiare tutto in modo radicale.

UN SEGNALE FORTE – Tutto, stando alle indiscrezioni riportate in primis su Il Messaggero, sarebbe nato durante il ritiro che si è svolto in seguito alla brutta debacle contro il Verona. Sarebbe infatti dopo il pesante 4-1 subito allo stadio Bentegodi che il presidente della società biancoceleste avrebbe deciso di puntare con ancor maggiore decisione sul tecnico ex Chelsea e Juventus. Una sorta di vero e proprio segnale forte da dare allo spogliatoio in un momento difficile e complicato. Una mossa in un’ideale partita a scacchi, utile per far sentire all’allenatore la fiducia e per far capire alla squadra quale fosse la strada da seguire, senza alcun ripensamento.

UNA FIRMA IN PIÙ – Insomma, come ha spiegato anche ieri durante il tour dell’Olimpico, Lotito crede molto nel progetto sarrista. Un incontro potrebbe arrivare già in questi giorni di pausa del campionato, dove gli impegni sono meno fitti.  Un prolungamento fino al 2025 che potrebbe far pensare a investimenti concreti sul mercato, magari già in quello di gennaio. Una firma che rappresenterebbe quel segnale tanto atteso da una piazza che, dal giorno dell’annuncio, ha ripreso a sognare dopo il tormentato addio di Simone Inzaghi. Perché in fondo manca davvero poco per cambiare.