Rambaudi, Wilson e Baronio: idee diverse sul ritorno di Reja, ma non su Hernanes…

© foto www.imagephotoagency.it

Tre ex laziali, tre opinioni diverse. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, riporta tre interviste a Baronio, Wilson e Rambaudi, i quali si sono espressi sul cambio di allenatore imposto dalla società. Tutti sono sicuri che una scossa andava data, ma mentre per Wilson, Reja potrebbe essere la mossa vincente: “L’allenatore potrà gestire bene i giovani, come Keita e dare una chance a loro, visto la mancanza di veri leader”, Baronio la pensa in modo diverso: “E’ una mossa senza futuro, non mi convince. Comunque credo che dopo Verona fosse fondamentale una scossa, ma l’importante sarà recuperare giocatori come Hernanes e Candreva, i quali dovranno farsi trovare pronti anche per il Mondiale”. Di tutt’altra idea Rambaudi: “Reja potrà dare serenità ad un gruppo che è allo sbando. Poi chissà, potrebbe rimanere come direttore tecnico e scegliere il suo successore”. L’unico tema che riunisce tutti e tre, è la ripresa di Hernanes: “Deve riprendersi assolutamente, anche perchè è difficile giocare peggio di così – ha affermato il capitano della Lazio del primo Scudetto – Spero che la soluzione sia spostarlo più avanti, facendo ricoprire il suo ruolo a Gonzalez. Inoltre credo che la coppia centrale difensiva sarà composta da Biava Dias, anche se con il primo, l’età potrebbe essere un problema”.

Articolo precedente
Petkovic ha cinque giorni per rispondere alla Lazio, la Svizzera pronta al dietrofront
Prossimo articolo
Il doppio ex Stankovic: “Non finirò mai di ringraziare la Lazio, cinque anni fantastici”