PRIMAVERA – Il vice Farris: “Possiamo battere chiunque, ma queste partite vanno chiuse prima”

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la grande vittoria per 3-0 sul campo del Frosinone, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, il vice di Simone Inzaghi, Massimiliano Farris: “Stiamo acquisendo sempre più consapevolezza nei nostri mezzi, questa era una partita fondamentale per risalire in classifica. Abbiamo dimostrato che possiamo vincere contro chiunque. Ci mancavano diversi elementi ma i ragazzi corrono, stanno bene fisicamente e hanno lo spirito giusto. Siamo sulla buona strada. Siamo stati bravissimi a trasformare la rabbia per l’eliminazione in Coppa Italia in determinazione. Risorse in panchina? Stanno emergendo buone alternative. Ci mancavano Quaglia e Borecki che sono due punti fermi. Dovidio ha fatto molto bene anche se non stava in condizioni buone. Matosevic ha avuto un attacco febbrile e Borrelli ha fatto molto bene il suo compito. Oggi era una gara fondamentale anche per accorciare sull’Empoli. La squadra ha acquistato maturità e sicurezza, chi ha giocato e chi è subentrato ha fatto molto bene”. Sul prossimo scontro diretto contro l’Empoli: “Dovevamo fare questi risultati. Il Frosinone era un avversario difficile e questo risultato rotondo fa sì che arriviamo più serenamente alla sfida con l’Empoli“. Su Ennali: “Oggi ha fatto qualche cosa buona e altre meno buone. Ci aspettavamo più cattiveria nell’affrontare l’avversario. Avrà avuto un po’ di tensione perché era la sua prima da titolare. È cresciuto dal punto di vista della personalità, crescerà anche dal punto di vista tecnico. Petro? Nelle nostre idee partiva titolare, poi abbiamo ritenuto che Dovidio fosse più pronto. Manoni ha fatto un’ottima prestazione, è il nostro jolly. Può fare l’esterno alto, l’esterno basso. Ha grande potenza fisica, anche se deve maturare dal punto di vista dell’attenzione, ma è fondamentale. Non ha mai deluso in qualsiasi posizione è stato. Petro ha dimostrato che ci può dare una mano. Obiettivi? Puntiamo ad entrare nella zona playoff. La Lazio di oggi è la più cinica della stagione: alla prima palla Rossi ha dimostrato tutto il suo valore. Anche se dopo il 2-0 avremmo potuto chiudere prima la partita”.