Le pagelle di Napoli-Lazio: Milinkovic a tratti sontuoso, de Vrij-gol. Wallace disastroso

© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Napoli-Lazio 4-1, match valido per la 24^ giornata del Campionato Serie A

Le pagelle di Napoli-Lazio 4-1, match dello Stadio San Paolo. I partenopei di Sarri hanno sfidato i biancocelesti di Simone Inzaghi.

STRAKOSHA 6: Ha responsabilità solo su una rete partenopea, ovvero l’autogol di Wallace in cui non ha chiamato la sfera. Per il resto conferma un grande senso della posizione e lettura di gioco grazie anche ad anticipi. Evita il tracollo con diversi interventi.

WALLACE 4,5: Semplicemente disastroso. Una partita fondamentalmente ordinata fino alla ripresa, quando al 53′ trafigge Strakosha con un’autogol. Deve mantenere assolutamente la concentrazione. Secondo tempo mediocre come tutto il resto della squadra.

DE VRIJ 6: Il migliore della retroguardia. Sua la zampata dell’1-0 biancoceleste al 3′, ma come all’andata, era solo un illusione.

RADU 5: Molto bene nel posizionamento e primo tempo discreto. Cala vistosamente nella ripresa come il resto della squadra.

MARUSIC 4,5: Si vede nel primo tempo che le solite cavalcate offensive ed è molto propositivo con i traversoni. Cala nettamente nella ripresa come tutti i biancocelesti.

MILINKOVIC-SAVIC 6: A tratti è immarcabile. Dribbling, giochi di prestigio con la suola, davvero eccellente. Cala nella ripresa, ma il suo talento oramai è indiscutibile.

LEIVA 6: Un primo tempo in cui detta i tempi di gioco e mette in mostra buone geometrie. Una muraglia nel primo tempo. Nella ripresa cala, ma non gli si può imputare nulla. (67′ NANI 5: Nulla può per cercare di invertire la rotta).

PAROLO 5,5: Molto lavoro sporco il suo, corre come sempre ed al 28′ prova il colpo di testa in seguito ad un inserimento nell’area napoletana.

LULIC 5: Spesso si fa vedere sulla sua fascia di competenza per delle iniziative offensive, considerato lo strapotere tecnico del Napoli, tenta di dare tutto, come sempre. (60′ LUKAKU 5,5: Entra ma può fare poco o nulla per cercare di cambiare l’esito del match).

LUIS ALBERTO 5: Va ad intermittenza. Quando è tra le linee azzurre dà sempre l’impressione di essere molto pericoloso, ma si spegne piano piano come una candela. Sbaglia molte verticalizzazioni per Immobile, non da lui. (60′ CAICEDO 5: Entra ed è come se non lo avesse fatto. Al suo ingresso i giochi sono ormai fatti).

IMMOBILE 5,5: Nel primo tempo corre come un dannato, ma nella ripresa cala vistosamente. Anche se c’è da dire che ha ricevuto davvero poche palle.

ALL. INZAGHI 5: Un primo tempo davvero buono, in cui si vede una Lazio compatta e cinica. Nella ripresa c’è un black out totale. Questa cosa si verifica davvero molto spesso ed arrivati a questo punto della stagione è da considerarsi molto grave.

Articolo precedente
calciomercato lazioTare: «Felipe Anderson? Il gruppo prima di tutti». Sulla gara contro il Napoli …
Prossimo articolo
La moviola di Napoli-Lazio: goleada azzura, ma sull’autorete di Wallace…