Le PAGELLE di Bologna-Lazio: gioia Luiz Felipe, è tornato Luis Alberto. Lucas Leiva che certezza!

auguri lazio pagelle
© foto www.imagephotoagency.it

Le Pagelle di Bologna-Lazio, 18^ giornata del campionato di Serie A 2018/2019: analisi della prestazione dei calciatori biancocelesti

Una rete per tempo bastano alla Lazio a battere un Bologna poco pericoloso e con un piede in Serie B. Il tecnico Simone Inzaghi esce dal Dall’Ara con diverse certezze: Luiz Felipe deve essere il terzo difensore titolare, Lucas Leiva è imprescindibile, Luis Alberto è tornato. Ecco di seguito le pagelle di Lazio-Bologna a cura della redazione di LazioNews24:

STRAKOSHA 6 – E’ chiamato poche volte all’intervento, ma decisivo quando c’è bisogno delle sue parate.

LUIZ FELIPE 7 – Dopo la prestazione di oggi difficilmente Inzaghi deciderà di lasciarlo in panchina. Al di là del goal che ha deciso la sfida (il primo in carriera in Serie A), il brasiliano è attento nelle chiusure.

ACERBI 6.5 – Gara di esperienza e senza sbavature. Semplicemente un leader.

RADU 6.5 – Dal suo lato non si passa, pomeriggio difficile per gli attaccanti del Bologna. Il rumeno è in grande forma.

MARUSIC 6 – Non manca la sua spinta sulla corsia di destra, avvantaggiato dal fatto che i padroni di casa attaccano raramente dalla sua parte.

MILINKOVIC 6 – Gara di sacrificio, il cambio modulo lo allontana dall’area di rigore. Pericoloso comunque in zona offensiva, trova un attento Skorupski. Dal 74′ LUKAKU SV

LUCAS LEIVA 6.5 – Le statistiche confermano la necessità della presenza in mezzo al campo del brasiliano. La sua esperienza è garanzia di tranquillità per tutto il reparto difensivo.

LULIC 6 – Svolge il suo compito senza strafare. Gioca la sua onesta partita e sigla la rete che spegne le sofferenze (poche ad essere onesti) dei capitolini.

LUIS ALBERTO 6.5 – E’ tornato il fenomeno che i tifosi biancocelesti avevano ammirato la scorsa stagione. Le azioni offensive partono dai suoi piedi e la pericolosità della squadra cresce nettamente. Non ancora al top della forma, può solo che migliorare.

CORREA 6 – L’intesa coi compagni migliora sempre di più. La creatività dell’argentino si abbina con la tecnica di Luis Alberto e Milinkovic, dà sempre la sensazione di poter far male. Manca solo un po’ di cinismo Dal 67′ PAROLO 6 – Il suo apporto è necessario a mantenere il vantaggio.

CAICEDO 6 – Buona prestazione per il calciatore sudamericano. Poco pericoloso in fase di finalizzazione, ma gioca molto di sponda e tiene alto il baricentro della squadra. Dal 61′ IMMOBILE 6 – Entra in campo con la grinta che lo contraddistingue. Ha subito la chance di segnare, non è fortunato.

INZAGHI 6.5 – Ha avuto l’intelligenza e il coraggio di mettere da parte un modulo che in passato era una certezza per la Lazio. Il doppio trequartista ha cambiato completamente l’atteggiamento della squadra e anche con un minimo di turnover (Immobile e Parolo inizialmente dalla panchina), il risultato continua ad essere vincente.