Morte Astori, i risultati dell’autopsia: «Il suo cuore ha rallentato fino a fermarsi»

© foto www.imagephotoagency.it

Oggi è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Davide Astori. Confermata la ‘bradiaritmia’: il suo cuore ha rallentato fino a fermarsi

Si cerca di far chiarezza sulla morte – improvvisa quanto drammatica – del capitano della Fiorentina Davide Astori. Oggi è stata eseguita l’autopsia sul suo corpo da Carlo Moreschi, docente di Medicina Legale presso l’università di Udine e Pordenone, e Gaetano Thiene, trai massimi esperti della cosiddetta ‘morte improvvisa’. Corriere.it ha riportato il risultato dell’esame: «Morte cardiaca senza evidenza macroscopica, verosimilmente su base bradiaritmica». Il altre parole, il cuore del difensore viola ha rallentato fino a fermarsi.

PROSSIMI PASSI – In attesa che vengano rese disponibili ulteriori analisi su eventuali cause genetiche, il corpo è stato ‘liberato’ e a breve partità per Firenze dove, domani, sarà allestita la camera ardente. Infine, giovedì mattina alle 10 sarà la volta dei funerali. Proclamato per quella data il lutto cittadino.