Giampaolo: «Alla Lazio non puoi concedere nulla. Maresca? Abbiamo perso solo per nostri errori…»

giampaolo milan
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine di Sampdoria-Lazio, sono arrivate le parole dell’allenatore dei blucerchiati, Marco Giampaolo

Queste le parole rilasciate a Sky Sport da Marco Giampaolo: «Il secondo tempo ci lascia l’amaro in bocca, ancora di più pensando al primo. Abbiamo avuto la possibilità di pareggiarla, ma il primo tempo non eravamo all’altezza della Lazio. Gli episodi sono nati da una scarsa attivazione mentale e faccio riferimento al primo gol e all’espulsione diRamirez. In queste partite non puoi sbagliare nulla. Il secondo tempo ha dimostrato che la squadra aveva gamba. La Lazio era stanca e chissà in 11 contro 11 come poteva finire. Recriminiamo solo con noi stessi. La Samp non è stata costruita per l’Europa League, per cui per arrivarci dobbiamo essere più forti a livello mentale. Abbiamo perso per colpe nostre. Il secondo tempo ha certificato che potevamo fare molto meglio contro una squadra forte ma che oggi si è presentata a Genova con molte defezioni».

CONFERENZA STAMPA – Giampaolo ha poi risposto alle domande dei cronisti presenti in sala stampa: «Abbiamo fatto un primo tempo non all’altezza sul piano mentale. Il secondo tempo mi fa arrabbiare ancora di più, perché se riesci a raddrizzare una partita così significa che hai qualità e condizione fisica. Ci è mancato l’approccio alla partita. Dobbiamo recriminare con noi stessi e con nessun’altro. I calciatori hanno salvato l’onore con quel secondo tempo, ma abbiamo perso la partita. La Lazio è partita forte e gli abbiamo regalato step mentali. Questo tipo di avversario se gli concedi queste occasioni ti salta addosso. La vittoria della Lazio? Dobbiamo dare merito a loro per i primi 20 minuti, poi abbiamo perso per demeriti nostri».