Maran: «Lazio squadra forte, ma noi siamo carichi per ripartire». I convocati: due ritorni eccellenti…

maran
© foto www.imagephotoagency.it

Maran, la conferenza stampa dell’allenatore del Cagliari

Cagliari e Lazio si sfideranno domani alla Sardegna Arena. Una gara importante per i biancocelesti per rimanere attaccati all’Europa e per i sardi dopo la debacle della scorsa settimana contro il Napoli. Ecco le parole del tecnico Rolando Maran in conferenza stampa: «La Lazio, come ho già detto all’andata, è tra le prime forze del campionato e infatti è in finale di Coppa Italia. Hanno bisogno di punti perché devono restare attaccati al treno per l’Europa. È una squadra che ti aspetta per ripartire e servirà una grande prestazione, sarà una gara dalle mille insidie. Ma abbiamo la carica giusta, vogliamo ripartire. La Lazio non ha bisogno che le si ricordi che hanno una finale, sappiamo che sarà una partita difficile e insidiosa. Noi dobbiamo avere fame, e questa deve essere una necessità. Non mi aspetto una Lazio rimaneggiata, domani guardate la formazione e ne riparliamo».

ARBITRI E VAR – «Non so se sia cambiato il rapporto con gli arbitri, credo che i nostri arbitri abbiano tanta pressione. Il Var può essere un sostegno per loro, ma non sempre dal campo si percepisce cosa succede. La squalifica? Eravamo convinti ci fosse un errore, non sapevo che anche in quel caso si sarebbe potuto usare quel tipo di tecnologia. Ma non c’è mai stata mancanza di rispetto, so quanto è difficile operare per gli arbitri nel nostro campionato e mai mi sono permesso di offenderli».

CONVOCATI – Dopo la conferenza stampa di Maran, sono stati diramati i convocati. Contro la Lazio mancheranno gli infortunati Faragò e Ceppitelli e lo squalificato Ionita. Rientreranno invece Klavan e Castro. Di seguito l’elenco dei 24:

Portieri: Aresti, Cragno, Rafael

Difensori: Cacciatore, Klavan, Leverbe, Lykogiannis, Pellegrini, Pisacane, Romagna, Srna

Centrocampisti: Barella, Birsa, Bradaric, Castro, Cigarini, Deiola, Despodov, Oliva, Padoin

Attaccanti: Cerri, Joao Pedro, Pavoletti, Théréau