Rivivi la diretta – Inzaghi: «Il Pescara ha entusiasmo ma siamo pronti. Domani gioca Keita»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, interverrà in conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Pescara alle 15:30 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello.

 

 

C’è rabbia per il pari di Verona?

“Come ho già detto quando non si può vincere, è meglio non perdere. Faceva caldissimo, il campo non era il massimo. Potevamo fare di più, a volte Verona è stata stregata per la Lazio. Abbiamo fatto 4 punti in due trasferte, l’Inter ha perso a Verona e il Torino a Bergamo…”.

 

Ci sono state critiche esagerate nei suoi confronti?

“Ognuno è libero di giudicare. Io sono contento per i 4 punti fatti fuori, a Bergamo e con la Juve abbiamo fatto bene a livello di prestazione. A Verona avremmo potuto fare meglio, giocavamo in un clima difficile con tanti nazionali appena tornati. Mi prendo quindi i 4 punti conquistati in trasferta”.

 

Di fronte avrete un Pescara che gioca molto bene…

“Sì, Oddo sta facendo bene. Affrontiamo una squadra pericolosa, che vive sull’entusiasmo del gioco. Stanno disputando ottime gare, ci siamo preparati, saluterò Massimo con piacere. Siamo stati compagni, abbiamo vissuto insieme tante situazioni. Lo stimo, c’era un grande rapporto da giocatori e ora da allenatori. L’ho battuto in Primavera, speriamo di farlo anche domani”.

 

Come si riporta la gente allo stadio?

“Coi risultati dovremo riportare la gente. A Verona sono arrivati tantiu tifosi, sembrava quasi di giocare in casa, dagli spogliatoi li sentivamo cantare. E’ un motivo di grande orgoglio”.

 

Stai pensando di cambiare qualcosa tatticamente?

“Vediamo dobbiamo vedere le nostre condizioni. Ieri ha avuto un problema Biglia, in questo momento lo stiamo valutando. Abbiamo l’allenamento di oggi e domani mattina, schiereremo la migliore formazione possibile”.

 

Cataldi gioca? Come sta?

“Vediamo le condizioni di Biglia, mi dispiacerebbe perderlo perché è il nostro capitano. E’ tornato a lavorare dopo rispetto agli altri, ora sembrava aver ritrovato la forma migliore, sarebbe un peccato qualora si dovesse fermare. Cataldi sta facendo bene, si allena nel migliore dei modi”.

 

Keita come si sta allenando?

“Si è allenato bene, sta cercando di mettersi alla pari con gli altri a livello di condizione. Domenica il suo impatto è stato positivo, vedremo, sicuramente giocherà”.

 

Ti saresti aspettato di affrontare Oddo come allenatore?

“Non è stata una sorpresa, Massimo è da tanti anni nel calcio, è uno intelligente, si vedeva che poteva fare il tecnico. Rispetto a me ha fatto meno settore giovanile, ma questo perché ha smesso tardi. Si sta togliendo delle belle soddisfazioni, sono contento per lui”.

 

Dalla Lazio dello Scudetto sono usciti tanti allenatori…

“Infatti abbiamo vinto tanti trofei… Non è un caso. Ci sono tanti che hanno intrepreso questa carriera, eravamo una bellissima Lazio. Un altro esempio è il Milan di mio fratello: di quella squadra in tanti ora fanno gli allenatori…”.

 

Parolo può agire da vice Biglia?

“Sì, lo abbiamo visto all’Europeo, lo ha fatto nel migliore dei modi. Se dovessimo rinunciare a Lucas, vedremo come sostituirlo. Purtroppo sono cose che capitano”.

 

In attacco stentate ancora mentre dietro siete più solidi…

“Sì, abbiamo analizzato la partita e stiamo cercando di sviluppare altre azioni offensive. Avremmo potuto fare meglio, ma mi tengo stretti i punti conquistati. In difesa stanno tutti lavorando bene, si stanno conoscendo, abbiamo concesso solo sui calci piazzati. Ma Birsa è un giocatore che si incontra due volte l’anno…”.

 

Stai valutando di fare turnover?

“Abbiamo tante partite, affrontiamo avversari diversi, che giocano in modo differente. Dovremo vedere anche questo. 3 partite in 8 giorni sono tante, dovremo valutare di volta in volta, ora pensiamo solo al Pescara”.

 

A che punto è Luis Alberto?

“Sta crescendo, sta lavorando, si è allenato a parte la scorsa settimana. Domani però credo che farà parte dei convocati”.

 

Che dimensione ha la Lazio in questo campionato?

“Abbiamo incontrato la Juve in queste 3 partite, con un po’ di fortuna potevamo ottenere un risultato anche contro di loro. Nelle due trasferte abbiamo fatto dei risultati positivi, tutti troveranno difficoltà a Bergamo e Verona”.

 

Cosa ha dato in più Peruzzi?

“Quando il presidente mi prospettò l’idea di Peruzzi ero entusiasta. Ci siamo conosciuti bene, è una persona solare, so che sarà sempre al mio fianco. E’ una figura trasparente, può aiutare l’allenatore e la società. Sa e si fa capire da tutti”.