La MOVIOLA di Apollon-Lazio: manca un’espulsione per i ciprioti, regolari i due gol

moviola Apollon-Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

La moviola di Apollon-Lazio: sotto la lente d’ingrandimento l’operato del signor Roi Reinshreiber, arbitro del match

Moviola Apollon-Lazio / Al Neo GSP di Nicosia si sta giocando in questi minuti la gara di Europa League tra Apollon Limassol e Lazio. L’obiettivo dei biancocelesti, già qualificati ai sedicesimi di finale, è raggiungere il primo posto nel girone. Ad arbitrare il match il signor Roi Reinshreiber. Ecco la moviola delle sue principali decisioni:

PRIMO TEMPO

5′ – L’Apollon Limassol si lamenta per un intervento di Bastos in area di rigore. A ben vedere, però, l’angolano va in scivolata senza colpire Faupala, che impatta sul difensore solo dopo. Giusta appare, dunque, la decisione dell’arbitro di non concedere il tiro dagli unidici metri;

18′ – Arriva il primo giallo del match: l’arbitro punisce Murgia per l’intervento falloso ai danni di Sardinero. Giusta anche qui la decisione de direttore di gara;

20′ – I tifosi ciprioti si lamentano per il passaggio all’indietro di Luiz Felipe a Proto. Il brasiliano, però, non aveva servito volontariamente il portiere. Ottimo l’arbitraggio di Reinshreiber fin qui;

31′ – L’Apollon va in vantaggio con Faupala, che sigla uno splendido gol di rovesciata. Nulla da segnalare: la marcatura è regolare;

45′ – Berisha si lamenta con l’arbitro per una trattenuta di un giocatore dell’Apollon sul passaggio di Caicedo. Effettivamente, il fallo c’è, poteva essere concesso il calcio di punizione in favore della Lazio.

SECONDO TEMPO

48′ – Duro intervento di Roberge su Caicedo: ammonizione per il giocatore dell’Apollon e calcio di punizione da posizione interessante per la Lazio. Giusta anche qui l’interpretazione dell’arbitro;

64′ – Una buona manovra della Lazio viene fermata da una spinta in area di rigore del neo-entrato Alessandro Rossi: la tanta grinta e vogòlia di firma non aiutano l’attaccante;

67′ – Lulic reclama un fallo di mano di Soumah in area di rigore. Le immagini danno torto al bosniaco: il tocco del giocatore dell’Apollon arriva dopo una sua caduta, pertanto è involontario;

75′ – Rossi tenta la conclusione in porta dopo la deviazione di Caicedo. Il gioco era già fermo per la posizione di off-side dell’attaccante: giusta la chiamata dell’assistente;

81′ – Arriva il raddoppio dell’Apollon, siglato da Markovic: regolare la rete, il giocatore – imbeccato da Papoulis – non è in posizione di fuorigioco;

85′ – Bruttissimo ed immotivato fallo di Markovic su Cataldi: l’arbitro estrae il cartellino giallo, ma doveva essere rosso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedente
calciomercato lazioTare: «Crediamo nel primo posto, stasera bisogna vincere». Sul mercato e Correa…
Prossimo articolo
la giocata del matchLa giocata del match, buio pesto a Nicosia le uniche note liete gli esordi di Rossi e Armini