Le pagelle di Lazio-Roma: Strakosha, intervento miracoloso. Bene Parolo e Felipe Anderson

strakosha lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Roma 0-0, match valido per 32^ giornata del Campionato Serie A TIM

Un match importante, cruciale per l’obiettivo Champions della Lazio. Dopo aver fallito l’accesso alle semifinali di Europa League, mister Inzaghi sapeva bene che nel derby l’approccio è di fondamentale importanza. La partita, infatti, si è rivelata molto tattica e chiusa. Ecco le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA 6,5: Per niente impegnato durante la prima frazione, sul palo colpito da Bruno Peres era spiazzato. Al 46′ regala la sfera ai giallorossi con un rilancio bilenco. Al 90’+1′ si oppone a Dzeko con un grandissimo intervento.

LUIZ FELIPE 6,5: Partita attenta, da veterano. Si fa notare con grandissimi interventi in chiusura, come quello al 15′ su Dzeko.

DE VRIJ 6: Partita attenta, gestisce la difesa con la solita freddezza e precisione. Con un giocatore del suo calibro Luiz Felipe può solo crescere.

RADU 5,5: Il romeno quando c’è da combattere non si tira mai indietro, poi soprattutto se è aria di derby. Partita attenta, unico neo il giallo rimediato per aver atterrato Schick. All’80’ prende ingenuamente il secondo giallo e viene espulso.

MARUSIC 6: Corre, difende, allunga la squadra per far respirare i suoi. partita impreziosita da parecchi recuperi e grande spinta sulla sua fascia di competenza. All’84’ la sua conclusione verso la porta viene deviata da El Shaarawy che salva la Roma.

PAROLO 6,5: La solita partita dell’ex Parma. Corre e si danna, da lodare il suo grande lavoro a centrocampo. Al 28′ sbaglia su un ottimo lancio di Milinkovic-Savic, il giocatore lombardo poteva tranquillamente stoppare la sfera e concludere in porta. Al 69′ lo ritroviamo addirittura in difesa per fermare un contropiede giallorosso.

LEIVA 6,5: Un guerriero. Lotta a centrocampo come un leone, tanto da prendere un’ammonizione all’11’. Sembra essere nato appositamente per queste partite. Senza dubbio una delle migliori intuizioni di mercato di Igli Tare.

MILINKOVIC-SAVIC 6,5: La sua fisicità e visione di gioco sono fondamentali per questa Lazio. Magnifico il lancio con cui al 28′ innesca l’inserimento di Marco Parolo, che poi però spreca quanto fatto dal serbo. Da sottolineare anche la ‘scucchiaiata’ per Immobile che poi non inquadra la porta con il suo diagonale.

LULIC 5: Dopo un buon avvio di partita, inizia a soffrire molto la velocità ed il fisico di Bruno Peres. Al 57′ sbaglia un contropiede che poteva essere davvero pericoloso per i giallorossi. (58′ LUKAKU 6: Entra e con la sua velocità prova a spaccare la partita, ma i suoi forzi sono vani).

FELIPE ANDERSON 6,5: Non si fa vedere molto in attacco, ma la sua generosità in fase difensiva infiamma i tifosi biancocelesti. Una buona partita quella del brasiliano. (58′ LUIS ALBERTO 5,5: Con la sua visione di gioco e le sue intuizioni tenta di dare vivacità all’attacco, ma non riesce nel suo compito. Fa davvero poco in questo match).

IMMOBILE 6: Subito molto vivace e aggressivo, mette spesso in apprensione la difesa giallorossa. Nella seconda frazione va vicino al gol con un bel diagonale al volo su intuizione di Milinkovic-Savic. (82′ BASTOS: SV).

ALL. INZAGHI 6: La sua è la solita Lazio, ma il match è molto tattico. Nella seconda frazione fa entrare Luis Alberto e Lukaku per dare maggiore vivacità e freschezza sulla trequarti e sulla fascia ma la difesa giallorossa non cede. Abbastanza discutibile la sostituzione di Felipe Anderson, fino a quel momento uno dei migliori in campo.

Articolo precedente
moviola mazzoleni sampdoria lazio-romaLa moviola di Lazio-Roma: Mazzoleni fiscale, ma equo
Prossimo articolo
Roma-LazioLazio-Roma 0-0, pagelle e tabellino