Le PAGELLE di Lazio-Inter: i biancocelesti non scendono in campo, Milinkovic inguardabile

Milinkovic
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Inter, gara valida per la decima giornata del campionato di Serie A 2018/2019

Serata da dimenticare per la Lazio. Allo stadio Olimpico scende in campo una sola squadra, l’Inter infatti vince 3-0 senza soffrire in pratica mai. Poco carisma e zero idee in mediana, raramente i biancocelesti hanno mostrato tale atteggiamento. Un risultato che non ammette repliche, ci sarà da ragionare in settimana. Ecco comunque di seguito le pagelle di Lazio-Inter a cura della redazione di LazioNews24:

Thomas STRAKOSHA 5.5 – Incolpevole sul goal di Icardi, si fa beffare dal terreno umido in occasione della rete di Brozovic. Non fosse per lui, il passivo potrebbe anche essere peggiore.

Ramos Marchi LUIZ FELIPE 5 – Uno dei principali indagati sul primo svantaggio. In difficoltà nelle avanzate ospiti come tutti i compagni di reparto.

Francesco ACERBI 5.5 – Poco ci puoi fare se il pacchetto arretrato va completamente in confusione ad ogni azione degli uomini di Spalletti.

Stefan RADU 5.5 – E’ uno dei pochi leader che non molla mai. La troppa grinta si tramuta in cattiveria e si concretizza in un cartellino giallo. BASTOS sv dal 78′

Adam MARUSIC 5 – Interpreta bene la gara, ma è colpevole sul vantaggio interista perchè perde la marcatura di Perisic.

Marco PAROLO 5.5 – Corre tanto, incide poco. La squadra non gira e non ha la possibilità di rendersi pericoloso in zona goal.

Milan BADELJ 5 – Lento e impacciato, in mezzo soffre il pressing dei neroazzurri. Lascia il campo per un infortunio muscolare. Danilo Cataldi 6 dal 34′ – Impegna Handanovic su calcio di punizione, non è comunque suo il compito di cambiare l’andamento della gara.

Sergej MILINKOVIC-SAVIC 4.5 – Gioca di sportellate e niente più. Finisce in tribuna l’unico suo tiro in porta. Nella ripresa non azzecca una giocata e commette errori clamorosi per la sua caratura tecnica.

Senad LULIC 5 – Impreciso anche negli appoggi semplici, non è proprio serata per lui. Icardi se ne prende gioco sullo 0-3.

Felipe CAICEDO 6 – Gioca di sponda e fa salire la squadra. Potrebbe segnare, Parolo assume il ruolo di miglior difensore interista e lo sbilancia. Joaquin CORREA 6.5 dal 69′ – Il gioco della Lazio diventa imprevedibile col suo ingresso in campo, non si capisce perchè viene chiamato in causa così tardi.

Ciro IMMOBILE 5.5 – E’ il più pericoloso dei biancocelesti. Vuole strafare e per questo a volte sbaglia scelta.

Simone INZAGHI 4 – E’ il tempo di chiedersi perchè la sua squadra non riesca a vincere uno scontro diretto neanche per sbaglio. La Lazio incassa senza rispondere all’avversario, Spalletti vince nettamente il confronto anche nei cambi. L’ingresso di Correa avviene in ritardo, quando l’Inter ha già chiuso la partita.

Articolo precedente
Lazio-Inter 0-3, pagelle e tabellino
Prossimo articolo
Parolo: «Inter più cattiva di noi. Dobbiamo cominciare a vincere con le grandi…»