Le Pagelle di Lazio Fiorentina: Luis Alberto fa la magia, Immobile torna al gol VOTI

© foto Roma 27/06/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Fiorentina / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Luis Alberto

Le pagelle di Lazio Fiorentina, sfida valida per la 28^ giornata del campionato di SERIE A TIM.

La Lazio torna alla vittoria in un match difficilissimo contro la Fiorentina. La squadra di Inzaghi va sotto nel primo tempo con la grande rete siglata da Ribery. Nella ripresa i biancocelesti riescono a ribaltarla prima con il rigore siglato da Immobile e poi con la perla di Luis Alberto.

STRAKOSHA – Una prestazione sufficiente quella dell’estremo difensore biancoceleste. Purtroppo non può nulla sulla prodezza di Ribery VOTO 6

PATRIC – Non gioca una brutta gara soprattutto nel secondo tempo, come tutta la Lazio. Nel primo subisce troppo l’attacco viola VOTO 6 

ACERBI – Sicuramente il migliore del reparto difensivo. Quando viene chiamato in causa è sempre puntuale VOTO 6

BASTOS – Non giocava una gara da titolare da moltissimo tempo e si nota. A volte è in difficoltà a trovare la posizione. Non ha 90 minuti nella gambe e mister Inzaghi lo sostituisce  nella ripresa VOTO 5.5 (DAL 46′ RADU Con la sua entrata la difesa riprende fisicità e anche sicurezza. Il romeno è ancora una garanzia VOTO 6)

LAZZARI – Primo tempo in ombra, decisamente meglio nella ripresa dove ha più spazio per correre sulla fascia. Inzaghi gli grida per tutto il match di puntare l’uomo e andare in profondità. Offre spunti interessanti VOTO 6 (DALL’80’ MARUSIC SV)

MILINKOVIC – Decisamente più in ombra rispetto alla gara di mercoledì contro l’Atalanta. Prova a metterci il fisico ma è ingabbiato per quasi tutto il match VOTO  5.5

PAROLO – Buona prestazione del centrocampista che occupa il posto lasciato vacante prima da Leiva e poi da Cataldi. Come tutta la squadra molto meglio nella ripresa che nella prima frazione di gioco VOTO 6

LUIS ALBERTO – Riamane in ombra finché non sigla la magia. Del resto non si chiama Il Mago a caso. Si inventa un gol bellissimo con il pallone che si infila direttamente all’angolino VOTO 6.5 (Dall’89’ DJAVAN ANDERSON – SV)

JONY – Lo spagnolo non è ancora al massimo della forma. Spesso impreciso nei passaggi, leggermente meglio nei secondi 45′ di gioco VOTO 55. (DALL’80’ LUKAKU SV)

CAICEDO – Nel primo tempo è l’unico che prova a spingere al massimo. Ci mette il fisico ma sbatte sempre contro la difesa viola. Poco prima di uscire regala alla Lazio il rigore del pareggio VOTO 6.5 (DAL 67′ CORREA SV)

IMMOBILE – Un po’ spento nel primo tempo dove fatica a trovare varchi per entrare in profondità. Meglio nel secondo, soprattutto perché torna al gol grazie al rigore realizzato VOTO 6.5

INZAGHI – Fa ancora quel che può con una formazione completamente rimaneggiata visti i tantissimi infortuni. Alla fine la spunta e il merito è anche suo VOTO 6.5