La moviola di Lazio-Udinese: buona gestione di Calvarese, ma quel rigore…

calvarese
© foto www.imagephotoagency.it

È Calvarese l’arbitro di Lazio-Udinese. Il direttore di gara, della sezione di Teramo, è stato designato per il match dell’Olimpico

Tocca a Calvarese dirigere la gara tra Lazio e Udinese, sul campo dell’Olimpico. Il fischietto della sezione di Teramo è coadiuvato dagli assistenti Vuoto e Cecchini e dal IV uomo Manganiello. Ricopre il ruolo di addetto V.A.R. Maresca, mentre all’A.V.A.R. c’è Di Liberatore.

PRIMO TEMPO

17′ – Intervento duro ma pulito di Luiz Felipe su Lasagna, Calvarese concede il fallo all’Udinese ma il difensore biancoceleste interviene sulla sfera

21′ – Lazio in vantaggio con Caicedo: Immobile lo serve con una verticalizzazione perfetta, l’ecuadoriano tira in porta poi traversa e gol. Tutto regolare

24′ – Raddoppio biancoceleste: autogol di Sandro

28′ – Primo giallo del match per Luiz Felipe: il brasiliano, nel tentativo di rubar palla a Lasagna, lo spinge facendolo cadere a terra. Decisione eccessiva quella di Calvarese

45′ – Calvarese, dopo aver consultato il VAR, annulla la terza rete della Lazio per un fallo di mano di Acerbi in area ai danni di Musso: decisione giusta

45′ – L’arbitro fa giocare fino alla metà del 46′

SECONDO TEMPO

50′ – Calcio di rigore per l’Udinese: Calvarese condanna un contatto tra Lulic e Lasagna in area biancoceleste. Resta qualche dubbio

53′ – Rigore prima assegnato e poi revocato per la Lazio: Immobile viene atterrato da Musso, ma l’attaccante era in fuorigioco

60′ – Punizione assurda per l’Udinese: Wilmot cade al limite dell’area ma non c’è alcun contatto con i difensori biancocelesti

63′ – Contatto nell’area di Strakosha tra Leiva e Troost-Ekong durante gli sviluppi di un calcio d’angolo, giusto non fischiare

78′ – Ammonito anche Leiva per un fallo su De Paul, il brasiliano ha poi ceduto il campo a Jordano

90 ‘ – 3 minuti di recupero