Inzaghi: «Complimenti ai ragazzi. Derby? Testa al Salisburgo». E sull’infortunio di Lulic…

inzaghi lazio esultanza
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio batte l’Udinese all Dacia Arena, mostrando grande maturità e lucidità. Queste le parole di Simone Inzaghi al termine della gara

«Era una partita molto importante, siamo stati bravi nonostante il gol a freddo – così Simone Inzaghi a Premium Sport -. Siamo rimasti lucidi e abbiamo fatto due reti. Nella ripresa abbiamo concesso poco o niente. Si può giocare con questo assetto a seconda delle partite. Sono stati bravi i ragazzi a sacrificarsi, con Parolo e Murgia abbiamo più equilibrio ma anche così combiniamo qualità e quantità. Ho sostituito Luis Alberto poi perché era diffidato. Lo stesso era successo giovedì con il Salisburgo quando abbiamo subito due gol, siamo rimasti in partita e abbiamo reagito. La squadra propone quello che prepara e ha giocato un buon secondo tempo nonostante l’Udinese stesse spingendo. Derby? La mia testa è al Salisburgo, sarà difficile perché ci sarà uno stadio caldo e una squadra forte e organizzata. Andrà preparata al dettaglio, poi da venerdì prepareremo il derby. Luis Alberto? É già un top player, sposta gli equilibri. Gli basta una giocata, una palla. Si merita lo spazio che ha guadagnato col lavoro quotidiano. Mi auguro vada al Mondiale» .

Le parole del mister in conferenza stampa

«E’ stata una partita importante oggi. Non era semplice, perchè avete visto che partita abbiamo avuto giovedì, ma i ragazzi son stati bravi a rimanere lucidi. Noi siamo rimasti concentrati, non concedendo nulla. Felipe con Milinkovic e Luis? In determinati momenti abbiamo perso un po’ di equilibrio, ma è normale. Luis e Sergej alla solita qualità hanno messo quantità. Quando ho inserito Murgia hanno continuato a far bene, poi ho optato per far uscire Luis Alberto perchè era diffidato. Lulic? Ha preso una botta dopo 7 minuti, ho mandato subito Patric a scaldarsi, ma sappiamo che giocatore è: non voleva mollare il campo. Poi abbiamo preferito sostituirlo in accordo col giocatore stesso e coi medici. Ora speriamo di recuperarlo a breve, ma sembra solo una ginocchiata, quindi è esclusa qualsiasi cosa muscolare. Le amnesie? Eliminandole, invece di 108 gol ne avremmo 60. Rischiamo più del dovuto ma è il calcio che piace a me e ai miei ragazzi. Derby? Sarà una grandissima partita, ma penso al Salisburgo che è importante e vicino. Recupereremo forze mentali, perchè abbiamo speso molto ma è un obiettivo importante. Io sono abituato a ragionare partita per partita, parlo coi ragazzi e cerco di capire chi può dare e chi meno: oggi era Radu. Non aveva recuperato da giovedì e metterlo in campo sarebbe stato un rischio. Sarà difficile giocare partite così elevate, ma cercherò di fare le scelte giuste. Lukaku? Avrei potuto usarlo, ma ha fatto solo la rifinitura, ha ancora qualche leggero problemino che speriamo di sistemare prima di giovedì».

Il mister a Lazio Style Channel

«Siam stati bravi a rimanere lucidi, poi abbiamo fatto ottime reti e nonostanti i cambi dell’Udinese non abbiamo rischiato nulla. La formazione? Diciamo che sono stati bravi Luis Alberto e Sergej che hanno corso tanto, abbiamo dimostrato comunque che possiamo giocare anche così. Dovevamo vincere e abbiamo vinto. Il fallo di Marusic? Erano passati 35 secondi da quel contatto: siamo stati bravi. Immobile? Non ci sono più parole nè per lui nè per i ragazzi, anche se poi ho preferito toglierlo. Stanno andando oltre loro stessi tra partite e impegni, son rimasti due mesi e daremo il meglio. Adesso penso al Salisburgo: abbiamo 4 giorni, parlerò e valuterò i ragazzi per la prossima partita. Sono una grande avversaria che ci renderà le cose difficili per arrivare in semifinale».

Articolo precedente
Oddo: «Partita condizionata dall’arbitro. Sul primo gol della Lazio…»
Prossimo articolo
murgiaMurgia: «Siamo una grande squadra. Finchè indosso questi colori è tutto positivo» – VIDEO