Lazio-Sparta: già rilasciati i due tifosi ciechi, potranno tornare a casa

Coppa Italia
© foto www.imagephotoagency.it

AGGIORNAMENTO 19/03 ORE 9.15 – Sono sta già rilasciati i due tifosi ciechi arrestati in occasione del match di Europa League. Come riporta Il Tempo, la condanna a 5 mesi e 10 giorni patteggiata per resistenza, con pena sospesa, successivamente il rientro a casa, in Repubblica Ceca.

 

AGGIORNAMENTO ORE 18.02 – L’ambasciatore ceco a Roma ha commentato all’ANSA le immagini amatoriali che riprendono alcuni tifosi dello Sparta Praga urinare su una mendicante a Ponte Sant’Angelo: “Al momento non fossero certi se l’autore fosse un tifoso dello Sparta, siamo in attesa del rapporto della polizia italiana. Sfortunatamente siamo di fronte ad episodi spiacevoli e siamo veramente dispiaciuti. Il 99% dei nostri tifosi sono persone davvero serie, arrivate a Roma senza alcun desiderio di vendetta. Non c’era motivo di essere provocatori”.

 

AGGIORNAMENTO ORE 08:46 – Secondo quanto riportato da La Repubblica, ieri due sostenitori dello Sparta Praga sono stati arrestati per possesso di armi e oltraggio a pubblico ufficiale. E alcuni di loro hanno urinato su una donna che stava chiedendo l’elemosina su Ponte Sant’Angelo.

Fair play sul campo, un po’ meno sugli spalti. Prima del match ci sono stati dei tafferugli tra i tifosi cechi e la polizia, con lanci di bottiglie e oggetti vari da parte dei sostenitori provenienti dalla Repubblica Ceca. Ci sono circa 30 fermi, si attendono novità. Il comportamento non esemplare si è notato anche durante il corso della partita, con cori di derisione verso la Lazio giunti dal settore ospiti. 

PUBBLICATO IERI ALLE ORE 21:22