Lazio, puoi sorridere: tamponi molecolari tutti negativi

© foto www.imagephotoagency.it

Ad oggi nessun positivo in casa biancoceleste in vista della sfida alla Juve.

Tra tamponi, test rapidi, protocolli italiani e disposizioni UEFA, chi è maggiormente in difficoltà in casa Lazio è l’allenatore biancoceleste, Simone Inzaghi, per cui domani sarà già vigilia del delicatissimo match casalingo con la Juventus. Impresa ardua per il tecnico piacentino provare una formazione anti-Juventus, dati i palesi condizionamenti dettati dall’infermeria e in particolare dall’emergenza Covid-19. Quel che è rimasto di certo, sono gli infortuni. Inzaghi non potrà schierare i lungodegenti Radu e Lulic, che comunque hanno ripreso ad allenarsi. Il romeno sarà perfettamente a disposizione dopo la sosta.

I test rapidi e sierologici svolti presso il Bio-Campus sembravano aver evidenziato la positività di Strakosha, Leiva e Immobile, proprio i calciatori che non erano partiti con la squadra per l’ultima trasferta di Champions League a San Pietroburgo. Tuttavia, da Avellino hanno fatto sapere al club capitolino che tutti i giocatori che hanno fatto il tampone presso il laboratorio al quale si appoggia la Lazio hanno dato esito negativo. Di fatto, quindi, prevale la negatività, essendo gli esiti dei test molecolari di Avellino tutti negativi per il gruppo squadra.