Lazio Juve, Calisti: «Che colpo tenere Caicedo! Bianconeri Ronaldo-dipendenti»

© foto Mg Torino 20/07/2020 - campionato di calcio serie A / Juventus-Lazio / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Cristiano Ronaldo-Bartolomeu Jacinto Quissanga Bastos

Ai microfoni di TMW Radio ha parlato Ernesto Calisti.

Ernesto Calisti ha commentato ai microfoni di TMW Radio l’ingresso di Felipe Caicedo nella sfida di Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo

«Il pareggio contro lo Zenit va preso a braccia aperte, in avanti con Caicedo è stata tenuta palla e si è riusciti a fraseggiare meglio. L’ecuadoregno è decisivo, lui ha subìto tante critiche ma ora è l’uomo della provvidenza: entra e segna, in area è scaltro, è una volpe. A differenza di Muriqi, da cui ci si aspetta di più, sa duettare con Correa e con tutta la squadra. Tenere Caicedo, non farlo partire, è stato un colpo pesante sul mercato.

Lazio-Juve? L’assenza di Luis Alberto è pesante perchè lo spagnolo determina le partite ed è troppo importante per Inzaghi. Però già se tornano Leiva, Lazzari, Immobile e Strakosha non sarebbe male. Il pari con lo Zenit dà forza e coraggio contro una Juve non  ancora al top: la rosa della Vecchia Signora è straordinaria ma è Ronaldo-dipendente e questo è un piccolo handicap per i bianconeri».