Lazio, Inzaghi: «Bologna insidioso, servirà umiltà. Milinkovic è da valutare»

Lazio-Bologna, Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti durante la conferenza stampa della vigilia

Alla vigilia di Lazio-Bologna, Simone Inzaghi – tecnico dei biancocelesti – ha presentato la sfida, rispondendo alle domande dei cronisti, in conferenza stampa. Ecco le sue parole:

MOTIVAZIONI – «Martedì abbiamo fatto una grande gara e tre giorni prima ne avevamo fatta un’altra. PEnso che dipenda tutto dalle motivazioni che non devono mai mancare. Abbiamo messo in campo umiltà e convinzione». 

REINA – «Avremo l’allenamento di oggi, ieri abbiamo fatto poco con chi ha giocato, dovrò capire e valutare. L’importante è il recupero mentale perchè è la testa che ci fa fare grandi prestazioni. Abbiamo speso molto, ma giocare ogni tre giorni è una fortuna. Reina l’ho voluto fortemente, è molto affidabile, c’è la possibilità che giochi al di là di Strakosha. Giocherà quest’anno quando ci sarà bisogno». 

AKPA AKPRO – «Lui è arrivato con grandissima umiltà, è arrivato per lavorare ogni giorno, può giocare anche domani ma valutiamo le condizioni di tutti».

BOLOGNA – «La partita sarà insidiosa, il Bologna ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato. Ci siamo incontrati tante volte con Sinisa, è un ottimo allenatore che dà un’impronta alle sue squadre. Dovremo mettere convinzione, umiltà e aiutarci l’un con l’altro». 

DIFESA – «Sono tutti importanti. Radu, ma anche Luiz Felipe che ha giocato dopo 35 giorni e con un allenamento e mezzo sulle spalle. Hoedt conosceva già il sistema, è entrato molto bene in campo martedì. Vavro ha avuto un problema intestinale, sta cercando di ritrovare la condizione. Abbiamo bisogno di tutti i giocatori per giocare ogni tre giorni, perchè quelle come martedì sono partite in cui spendi tanto». 

MILINKOVIC – «Ha preso un botta che lo ha costretto al cambio, ieri non si è allenato, ma spero di recuperarlo. Vediamo l’evoluzione della contusione e poi se schierarlo o farlo partire dalla panchina». 

CAMPIONATO – «La Lazio non deve sottovalutare niente, la Champions passa dal campionato dove abbiamo bisogno di punti. 

ALTRI INFORTUNI – «Dobbiamo valutare Pereira, Cataldi e Armini. Oltre a Radu e Lulic, Lazzari ed Escalante spero di averli a disposizione». 

MURIQI  – «Fortunatamente in attacco ho tutti a disposizione, lui e Caicedo hanno aiutato tanto martedì. Correa e Immobile sono stati straordinari, ma loro hanno fatto bene lo stesso. Oggi vedrò l’allenamento e valuterò i due che ci aiuteranno dall’inizio e i due che partiranno dall’inizio». 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy