Lazio-Inter, conferenza Spalletti: «Non fermiamoci al 20 maggio, dobbiamo tentare di vincere ancora». E su de Vrij…

lazio-inter spalletti conferenza stampa
© foto @Inter.it

Il tecnico neroazzurro Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato Lazio-Inter

Dopo la sconfitta al Camp Nou di Barcellona, l’Inter si concentra nuovamente sul campionato dove è attesa dalla difficile sfida con la Lazio. Per analizzare il match, come di consueto alla vigilia del match, mister Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le risposte dell’allenatore neroazzurro alle domande dei giornalisti:

Sarà la prima da ex per de Vrij e Keita. Il senegalese può giocare da seconda punta?
«E’ possibile. Ci abbiamo pensato perché lo abbiamo anche fatto giocare. Cerchiamo di prendere in considerazione tutto quello di cui disponiamo e questa è lì. E’ solo da usare».

Prima dell’ultimo Lazio-Inter il tema dominante era la presenza o meno di De Vrij. Come lo hai visto e che ricordo ti porti dietro di quella gara?
«Lo vedo come lo vedete voi. De Vrij è facile da analizzare, non ci vuole lo psicologo. E’ trasparente, chiaro, pulito. Una persona incredibile per quello che è l’entusiasmo e la qualità della persona. Si allena benissimo, è un calciatore forte. E’ serenissimo perché ce l’ha stampato in faccia. A noi va bene così e si va avanti per quella strada perché è quella corretta. Il ricordo di quella gara è di una tifoseria in festa che ha raggiunto un obiettivo importante della passata stagione e che ha vinto una gara tra mille difficoltà per la forza dell’avversario, perché siamo andati a farlo all’Olimpico. Bisogna solo tentare di rifarlo. In quel momento abbiamo festeggiato ma bisogna rendersi conto che non ci vogliamo fermare a una vittoria di quel tipo ma vogliamo ripeterci e vincere anche partite più importanti».

Nainggolan a che punto è?
«Nainggolan comincia a correre oggi. Vedremo la reazione del piede. Se il piede fa male è una cosa, se spinge sul terreno si può forzare l’allenamento dopo».

Articolo precedente
inzaghi lazioLazio, arriva la carica di Inzaghi: il mister fa vedere ai suoi ragazzi i video del 20 maggio
Prossimo articolo
rodiaLazio, Inzaghi non può far a meno di Lulic